breaking news

Calato il sipario sulla rassegna di eventi “Ginestra il paese del sole e del vento”

Calato il sipario sulla rassegna di eventi “Ginestra il paese del sole e del vento”

7 January 2019 | by Anna Liguori
Calato il sipario sulla rassegna di eventi “Ginestra il paese del sole e del vento”
Cultura
0

Calato il sipario sulla rassegna di eventi inseriti nel progetto “Ginestra il paese del sole e del vento”, esprime piena soddisfazione per l’andamento delle manifestazioni il sindaco di Ginestra degli Schiavoni, Zaccaria Spina, anche presidente della Comunità Montana del Fortore.
“Grande entusiasmo e partecipazione vi è stata per gli eventi tutti”, dichiara il Primo cittadino. “Siamo soddisfatti per l’ottima riuscita della rassegna, anche perché – prosegue Spina –, oltre alle tantissime presenze registrate, tramite i social siamo riusciti a raggiungere i tanti ginestresi emigrati; è stato per noi un valido mezzo per rinsaldare ulteriormente i rapporti con i tanti cittadini che vivono altrove ma che tornano volentieri, alla prima occasione, nel loro paese di origine”.
La kermesse, partita lo scorso 4 novembre con la Festività del Ringraziamento e la Commemorazione dei Caduti, ha intensificato le manifestazioni in attesa del Natale. Il 3 dicembre l’avvio di laboratori didattici con gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Onofrio Fragnito” di San Giorgio la Molara. Il 6, poi, l’accensione delle luminarie natalizie arricchite da un angolo dedicato ai selfie e l’ultimazione dell’Albero di Natale di circa sei metri addobbato interamente con eco-materiale ideato e realizzato sul posto con oltre mille bottiglie riciclate; anche gli altri addobbi lungo il paese sono stati tutti realizzati con materiali eco-compatibili (legno, bicchieri di carta, damigiane di vetro, etc.). Il 7 dicembre è seguita l’inaugurazione della teca espositiva contenente una preziosa Maiolica della Madonna del Carmine risalente al 1700, che era incastonata nella facciata della Chiesa di San Filippo, ed un’antica Campanella in bronzo, del 1690, originariamente collocata nella cella campanaria della Cappella di Sant’Antonio; cerimonia che è stata preceduta dall’evento ‘Valorizziamo il nostro patrimonio’ con proiezione di cortometraggi e dello spot “Ginestra il paese del sole e del vento”.
A precedere il Natale, poi, una tre giorni, il 21, 22 e 23, di mercatini e stand di prodotti tipici dell’area Ufita-Fortore, la degustazione di castagne, vin Brulé, laboratori didattici con e a cura degli alunni, l’esibizione della Banda dei Babbi Natale, dei cantori napoletani “Popolo Po’ ” e del Gruppo Folk di San Giovanni in Galdo; e per la gioia dei più piccoli il 23 pomeriggio l’arrivo di Babbo Natale con la slitta, che tanti doni ha consegnato ai bimbi nella Casetta appositamente allestita, momenti “magici” immortalati con foto.
A conclusione della rassegna, il sindaco Zaccaria Spina rivolge il suo ringraziamento alla Regione Campania che ha approvato e finanziato il progetto “Ginestra il paese del sole e del vento” ed ai partner, l’Istituto Comprensivo “Onofrio Fragnito” di San Giorgio la Molara e la Comunità Montana del Fortore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com