breaking news

Distretto rurale e Gal Irpinia, Loffreda: Coldiretti al fianco di chi crea sviluppo

Distretto rurale e Gal Irpinia, Loffreda: Coldiretti al fianco di chi crea sviluppo

13 April 2019 | by Redazione Av
Distretto rurale e Gal Irpinia, Loffreda: Coldiretti al fianco di chi crea sviluppo
Economia
0

 

La prospettiva è quella del distretto rurale e per incrociarla è necessaria una filiera istituzionale che parta dal territorio e arrivi in Europa, è questa la premessa metodologica e di contenuto scelta dal GAL Irpinia per un incontro che si terrà mercoledì, 17 aprile, con inizio alle ore 17.30 presso il Castello Ducale di Bisaccia.

 

Un Distretto Rurale per lo Sviluppo delle Aree Interne, il modello GAL Irpinia. Le opportunità del Piano di Sviluppo Locale e le proposte Europee e Regionali”, questo il tema dell’appuntamento che intende essere l’occasione di confronto su tematiche di grande rilievo sul terreno dello sviluppo e della crescita territoriale.

 

Dopo i saluti di Marcello Arminio, Sindaco di Bisaccia, e di Francesco Tartaglia, Assessore alle attività produttive del Comune di Bisaccia, l’introduzione ai lavori sarà a cura di Giovanni Maria Chieffo, Presidente del GAL Irpinia. Interverranno Nicola Giordano, Responsabile del settore di coordinamento del Gal Irpinia, Mario Grasso, Direttore della Confederazione Italiana Agricoltori Campania, Salvatore Loffreda, Direttore Coldiretti Campania, e Filippo Diasco, Direttore Generale Politiche Agricole Regione Campania. Le conclusioni saranno affidate a Maurizio Petracca, Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania e ad Andrea Cozzolino, Europarlamentare Vicepresidente Commissione per lo Sviluppo Regionale.

 

«Seppure a qualche anno di distanza dalla sua approvazione – commenta Salvatore Loffreda, direttore della Coldiretti Campania – la Regione Campania ha provveduto ad approvare, con un’apposita delibera, il regolamento attuativo per la definizione e la costituzione dei distretti rurali e dei distretti agroalimentari di qualità. E’ un punto di partenza importante perché consente a territori vocati alla ruralità e che presentano caratteristiche di omogeneità e coesione di dotarsi di uno strumento moderno e flessibile per arricchire la competitività di specifiche area sul fronte della produttività  e della redditività di tutte le attività che hanno a che fare con la dimensione rurale e perciò faccio riferimento all’agricoltura, alla zootecnia, ma anche all’extra agricolo in senso stretto, perciò turismo, accoglienza, promozione di prodotti tipici e di qualità».

 

«E’ da apprezzare perciò – conclude il direttore Loffreda – lo sforzo che alcuni Gruppi di Azione Locale, e nel caso specifico il Gal Irpinia, nell’avviare tavoli ed occasione di riflessione per non farsi trovare impreparati a questi appuntamenti che, tra l’altro incrociano, l’avvio della definizione della nuova strategia e della nuova programmazione comunitaria. Come Coldiretti sosteniamo questi processi e accompagniamo con il nostro know how ed il nostro radicamento questi percorsi. Ci aspettiamo ancora di più dai Gal e ci adopereremo perché in un futuro prossimo la loro azione sul territorio in termini di agenzia di sviluppo locale ed incubatori di imprese e progettualità possa essere ancora più incisiva e la loro presenza maggiormente valorizzata».

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com