breaking news

Selvaggio all’Auser di Benevento per una lezione su Anna Fallarino

Selvaggio all’Auser di Benevento per una lezione su Anna Fallarino

15 March 2016 | by Anna Liguori
Selvaggio all’Auser di Benevento per una lezione su Anna Fallarino
Eventi
0

Giovedì 17 marzo, alle ore 17.30, la docente e scrittrice sannita Maria Pia Selvaggio terrà una lezione sulla controversa figura della moglie del marchese Camillo Casati Stampa di Soncino, protagonista del drammatico episodio di cronaca nera che negli anni ’70 sconvolse Roma e l’Italia.
Un duplice omicidio in cui rimasero coinvolti Anna e il suo giovane amante Massimo Minorenti, compiuto dal marchese Camillo Casati Stampa, morto lui stesso suicida.
A questo episodio è ispirato il romanzo “Lei si chiama Anna” (edito Guida-Lettere Italiane) che la Selvaggio ha pubblicato nel 2010.
Uno spaccato post bellico dal quale emerge prepotente la figura di Anna Fallarino, le cui origini affondano nel Sannio e precisamente ad Amorosi. L’intervento della docente e scrittrice punterà, infatti, sulla figura controversa di Anna, figlia di quella Roma bene in cui si ritrova malgrado tutto, perchè catapultata dal matrimonio con Camillo. L’autrice si soffermerà in particolare sulla tragedia e su di lei, Anna Fallarino, spartiacque tra la donna post bellica e quella di avanguardia.
Il romanzo “Lei si chiama Anna” ha ricevuto il Premio Olmo per la letteratura nel 2012, ma la scrittrice sannita ha all’attivo diverse pubblicazioni e vari riconoscimenti.
Ora è impegnata in un progetto internazionale in cui rappresenterà il Belgio per la Compagnia “Forteresse”.
A seguire, Raffaele Covino, segretario provinciale del sindacato Spi-Cgil di Benevento, illustrerà il progetto di legge di iniziativa popolare, promosso dalla Cgil nazionale, dal titolo: “Nuovo statuto delle lavoratrici e dei lavoratori”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com