breaking news

Napoli| Italia è Popolare, De Mita Jr: dare forma politica alla carità

11 November 2017 | by Enzo Colarusso
Napoli| Italia è Popolare, De Mita Jr: dare forma politica alla carità
Politica
0

Più di tremila al raduno napoletano dei fedelissimi di De Mita, quelli che non hanno voluto seguire il segretario Cesa nella virata a destra. Stiamo parlando dell’altra Udc, quella che magari cambierà anche nome, forse Italia è Popolare, ma che in Campania rappresenta il 95% per cento ed oltre del partito. E De Mita il Vecchio insieme al Giovane erano oggi al Palapartenope a Fuorigrotta per rimarcare un concetto semplice quanto essenziale: la vicenda del cattolicesimo democratico non è marginale, non bisogna cadere nell’errore di evocare il popolarismo senza declinarlo nel presente e  la proposta deve essere estremamente radicale sui temi della giustizia sociale, guardando agli ultimi, agli esclusi, agli impoveriti.

Una definizione che par chiudere ogni discorso che si avvii verso destra, verso quei valori neoliberisti che permeano il blocco dei cosiddetti moderati nel nostro Paese. Non è neppure una forma automatica di adesione al centrosinistra. Col PD il discorso è aperto ma le posizioni restano nette e distinte. Pregnante è invece il discorso con le altre forze centriste. Il dialogo resta aperto con AP, nonostante il tonfo di Alfano nella sua Sicilia, e con le altre compagini, vedi i Centristi per l’Europa. Obiettivo, superare il 3% e per Giuseppe De Mita  pensare di dare vita ad una forza politica ed avere paura di raggiungere la soglia dello sbarramento significa non essere all’altezza di un popolo come questo riunito oggi qui a Napoli. “Oggi noi lasciamo una traccia, diamo la nostra disponibilità all’incontro di chi vuole accettare questa sfida”, ha concluso De Mita Jr. “Per la nostra cultura, per la politica che abbiamo avuto e che ha fatto la storia dell’Italia non possiamo arrenderci di fronte alla miseria dell’esistente. Di fronte ad una sfida così noi proviamo a dare una forma politica alla carità non solo evocando il popolarismo, ma recuperandolo dal punto di vista programmatico».

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com