breaking news

Benevento| Commissioni, “outing” Delli Carri. De Minico richiama tutti all’ordine

Benevento| Commissioni, “outing” Delli Carri. De Minico richiama tutti all’ordine

8 December 2017 | by Enzo Colarusso
Benevento| Commissioni, “outing” Delli Carri. De Minico richiama tutti all’ordine
Politica
0
Per lungo tempo silente questo sembra essere decisamente il momento di Delia Delli Carri, la consigliera mastelliana legata politicamente  e familiarmente ad Erminia Mazzoni. Si è partiti con watshup e si finisce ora con la storia delle sostituzioni nelle commissioni che a rigor di regolamento devono essere palesi e comunicate ma che invece pare non essere così, almeno per talune commissioni che potremmo definire più “cool” di altre. La Delli Carri, in rotta completa con i suoi sodali di maggioranza ma ancora in linea di galleggiamento col sindaco, fa outing su quanto accade nelle commissioni.
Lo fa all’indomani del qui pro quo relativo alla commissione Attività Produttive alla quale è intervenuta in sostituzione di Enzo Lauro e tuttavia senza nessuna delega che ne formalizzasse la presenza. Secondo la Delli Carri, che non risparmia frecciate acuminate ai suoi colleghi, la commissione Attività Produttive ammette un modus operandi particolare per cui sono contemplate rotazioni concordate. “Per quanto inesperta ho agito in base ad accordi presi con il consigliere Lauro”, prosegue la Delia,  “che ha una quarta commissione. Si è  stabilito che nella quarta commissione lo avremmo sostituito a turno io il consigliere Paglia e gli altri componenti della lista Mastella. Questa delega , perciò non viene attribuita ad horas , ma è prestabilita. Nel caso in specie , sono regolarmente subentrata”. Parole che creano sconcerto. Delia Delli Carri ha reso di dominio pubblico qualcosa che sarebbe dovuta restare riservata e che ora di certo genererà polemiche. La Delli Carri è un fiume in piena. “Poiché in passato sono stata spesso sostituita senza alcuna delega e questo malcostume è stato dilagante sino ad oggi mi fa piacere che le nomine vengano regolarmente effettuate per creare ordine. Ma mi premurerò  di rendere noto alla cittadinanza quante volte sono stata sostituita senza aver dato ad alcuno delega”. Va da se che siamo in un terreno extraregolamentare, per cui ogni atto deliberato in quella seduta dovrebbe essere nullo.
Gino De Minico, che del fatto è stato subito informato, è perentorio. “Nessuno può agire al di fuori delle regole”, dice”da ora in poi non saranno tollerate azioni o comportamenti che non hanno cittadinanza nel regolamento” e annuncia, presumibilmente prima del 18 dicembre, un nuovo summit dei capigruppo e dei presidenti di commissione per ribadire con maggiore forza il rispetto delle regole. Nel frattempo restano le parole della Delli Carri che in un contesto normale susciterebbero conseguenze anche di natura politica.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com