breaking news

Acea: al via la seconda edizione di “Ideazione”, progetto di Alternanza Scuola-Lavoro

Acea: al via la seconda edizione di “Ideazione”, progetto di Alternanza Scuola-Lavoro

12 February 2019 | by Anna Liguori
Acea: al via la seconda edizione di “Ideazione”, progetto di Alternanza Scuola-Lavoro
Attualità
0

Circa 500 studenti, di 12 Istituti tecnico-professionali di Lazio, Toscana, Umbria e Campania aderiranno al programma “IdeAzione – Giovani Correnti Innov@tive per creare Valore” realizzando progetti sul tema della sostenibilità. Verranno premiate le tre idee migliori, una per ogni settore in cui opera ACEA: acqua, energia, ambiente. Da ieri 11 febbraio, Gruppo Acea ha avviato, per il secondo anno consecutivo, il programma di alternanza scuola lavoro “IDEAZIONE – GIOVANI CORRENTI INNOV@TIVE PER CREARE VALORE”, un’opportunità per gli studenti di avvicinarsi ai temi della sostenibilità e dell’efficienza energetica.

Il progetto, nato in collaborazione con CONSEL – Consorzio ELIS, ha l’obiettivo di attivare uno scambio virtuoso tra scuola e azienda. L’iniziativa, volta a favorire la crescita di una nuova generazione più consapevole e attenta ai temi della sostenibilità, offre un percorso educativo didattico che promuove non solo le conoscenze tecnico-scientifiche ma stimola anche l’interesse e la motivazione dei ragazzi che, con le loro idee, possono diventare motore di innovazione sociale, economica e ambientale.

Il programma quest’anno ha raddoppiato la platea, offrendo a circa 500 studenti di 12 Istituti tecnico-professionali di Lazio, Toscana, Umbria e Campania, l’opportunità di confrontarsi con i professionisti del Gruppo ACEA. Il progetto prevede per la prima volta la partecipazione degli studenti dell’ultimo anno, nel ruolo di tutor dei loro “colleghi” delle classi quarte e di auditor interni con il compito di verificare l’efficienza energetica dei loro edifici scolastici. Gli studenti di classe quarta, invece, studieranno soluzioni innovative per favorire la trasformazione del loro istituto in un ambiente eco-friendly. Questo nuovo approccio all’iniziativa ben rappresenta lo spirito e l’obiettivo dell’edizione 2019: dare alle scuole, anche con la partecipazione degli studenti, un piano di gestione energetica che possano poi adottare in maniera permanente.

A conclusione del progetto, una giuria formata da esperti della multiutility romana, decreterà il 14 maggio in un incontro che ospiterà alcuni degli studenti che hanno partecipato all’iniziativa, le tre idee vincitrici, una per ogni area di business: acqua, energia, ambiente. Le scuole vincitrici riceveranno un premio in denaro e i team delle classi quarte, che avranno ricevuto l’apprezzamento della giuria, parteciperanno al Summer Camp Acea, in programma a luglio. Per il Gruppo Acea l’iniziativa, realizzata con il contributo degli Energy Manager e degli esperti di ACEA, detti “Maestri di Mestiere”, rappresenta un’ulteriore occasione per promuovere sui territori in cui opera i valori della sostenibilità. Come nella passata edizione, il programma sarà condiviso e attuato in contemporanea da tutte le Società del Gruppo (Acea Ambiente, Acea Ato 2, Acea Ato 5, Acea Elabori, Acea Energia, Acea8cento, Areti, Acea Produzione, Acque, Acquedotto del Fiora, Gesesa, Gori e Umbra Acque) e riguarderà tutte le regioni in cui Acea è presente sul territorio: Lazio, Toscana, Umbria e Campania.

Per Gesesa l’istituto coinvolto sarà l’ I.I.S. Telesi@ del comune di Telese Terme.

Di seguito l’elenco degli istituti coinvolti delle altre società del gruppo ACEA:

1 I.T.I.S. Armellini Roma, areti

2 I.S.S. Pacinotti ‐ Archimede Roma, Acea 8cento/Acea Energia

3 I.I.S.S. J. Von Neumann Roma, Ato 2

4 I.T.I.S. Pascal Roma, Elabori/Ato 2

5 I.I.S.S. Piaget ‐ Diaz Roma, Acea Produzione/areti

6 I.T.I.S. E. Majorana Cassino, Ato 5/Acea Ambiente

7 I.I.S. Sandro Pertini Alatri, Ato5

8 I.T.T.S A. Volta Perugia, Umbra Acque

9 I.T.I. Renato Elia Castellammare di Stabia, Gori

10 I.S.S. Tito Sarrocchi Siena, Acquedotto del Fiora

11 I.I.S. Ferraris‐ Brunelleschi Empoli, Acque

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *