breaking news

Approvato il programma di disinquinamento del fiume Isclero

Approvato il programma di disinquinamento del fiume Isclero

22 May 2019 | by Anna Liguori
Approvato il programma di disinquinamento del fiume Isclero
Attualità
0

La Regione Campania ha dato il via libera al progetto della Provincia di Benevento per alcune opere di disinquinamento del Bacino del fiume Isclero.

Lo comunica il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria che, preso atto della formale nota appena pervenuta dell’Amministrazione regionale, ha dato disposizioni al Settore Tecnico della Provincia per procedere con ogni possibile sollecitudine agli adempimenti connessi all’inizio effettivo dei lavori.

I lavori che dovranno essere realizzate, nell’ambito del più generale progetto di rinascita del coso d’acqua, riguardano il ripristino del depuratore di Sant’Agata dè Goti, alla località “Capitone” dell’area P.I.P., a servizio anche del Comune di Durazzano; l’adeguamento e ammodernamento dell’impianto di depurazione in località Molino Vecchio nel Comune di Dugenta nonché i lavori di adeguamento e ammodernamento del collettore fognario lungo la strada comunale “Pisciariello”, nel Comune di Limatola, che ha come recapito finale l’impianto di depurazione ubicato alla medesima località. Secondo il protocollo  dei lavori occorreranno 120 giorni per la loro ultimazione dal momento dell’apertura del cantiere. Tutte queste attività poste in campo dalla Provincia hanno come obiettivo quello dell’ultimazione dell’intero progetto di disinquinamento del bacino dell’Isclero, la necessità della cui ultimazione era stata più volte rappresentata negli ultimi mesi dalla Amministrazione della Rocca dei Rettori alla Regione Campania.

Di Maria ha sottolineato il lavoro negli ultimi tempi dalla sua Amministrazione per consentire lo sblocco del Progetto: numerosi, ha ricordato il Presidente della Provincia, sono stati gli incontri sia a livello politico-istituzionale che tecnico-amministrativo per riavviare un programma di interventi già finanziato dalla Regione Campania nel lontano 1989 nell’ambito dei fondi FIO n. 46/89, ma che rischiava di andare definitivamente in soffitta se fosse venuta a mancare la concertazione tra la Rocca dei Rettori e via Santa Lucia. “Sono particolarmente lieto per lo sblocco di questo programma di lavori”, ha commentato il Presidente della Provincia: “nel ringraziare sia la Regione Campania che i nostri Uffici della Provincia per tale risultato, ricordo che per noi si tratta di opere prioritarie nel contesto degli interventi di competenza della Provincia. Infatti, lo scopo ultimo del programma è quello del miglioramento delle condizioni ambientali e del disinquinamento del corso d’acqua dell’Isclero che attraversa uno degli angoli più suggestivi del territorio provinciale e che merita la più ampia concentrazione e la più forte sinergia di impegno istituzionale per conseguire la sua rinascita”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *