breaking news

Ratti nella scuola materna di Telese Terme, la denuncia di Abbamondi

Ratti nella scuola materna di Telese Terme, la denuncia di Abbamondi

11 September 2019 | by Anna Liguori
Ratti nella scuola materna di Telese Terme, la denuncia di Abbamondi
Attualità
0

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa di Angela Abbamondi, capogruppo di “Telese Riparte.”

Da alcuni giorni e nonostante i regolari interventi programmati per fine agosto è scattata un’emergenza ratti. In realtà nulla di particolarmente nuovo se non fosse che ormai la vicenda è diventata “il segreto di pulcinella” che tutti sanno ma di cui nessuno può parlare, forse per evitare di mettere in cattiva luce ed urtare la suscettibilità dell’amministrazione in carica.

Tutto è iniziato con la scoperta di alcuni addetti ai lavori i quali hanno notato ad inizio mese escrementi di topi nella scuola. Da qui la decisione della dirigente scolastica di richiedere al comune un intervento straordinario di derattizzazione che ha portato allo slittamento del primo giorno di scuola a lunedì 16 settembre. Si è intervenuti in ritardo, sottovalutando forse il problema? Il punto non è questo essendo i primi ad essere consapevoli che un’emergenza può sempre esserci. Il punto è la totale assenza di chiarezza e comunicazione con le famiglie. Sul sito della scuola abbiamo rinvenuto un avviso che da conto dello slittamento dell’inizio dell’anno scolastico ma nessuna spiegazione ufficiale per quanto sta accadendo. Nessuna spiegazione neppure da parte dell’amministrazione né dell’assessore al ramo. Forse qualche selfie in meno ed un po’ di trasparenza in più per le vicende scolastiche sarebbe opportuna prima ancora che doverosa, non fosse altro per rispetto delle tante famiglie che domani si ritroveranno ad affrontare il problema di dover lasciare i figli a casa. Intanto, per quello che ci compete, saremo vigili nel controllo delle opere di sanificazione e di derattizzazione, come è giusto e corretto che sia, affinchè i nostri bambini possano frequentare  ambienti sani“.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *