breaking news

Coronavirus, a Moschiano il secondo caso. In Irpinia siamo già a quota 13

Coronavirus, a Moschiano il secondo caso. In Irpinia siamo già a quota 13

7 Luglio 2020 | by Redazione Av
Coronavirus, a Moschiano il secondo caso. In Irpinia siamo già a quota 13
Attualità
0

Coronavirus, nuovo caso a Moschiano. Prima l’annuncio del sindaco Rosario Addeo, poi la conferma dell’Asl sul secondo positivo al covid-19 nella piccola comunità del Vallo di Lauro.
Si informa la cittadinanza – scrive il primo cittadino in una nota – che dai tamponi di sabato è emerso un altro caso positivo già in quarantena obbligatoria domiciliare, appartenente allo stesso nucleo familiare della donna incinta positiva che poi ha partorito all’ospedale di Nola. Si fa presente che entrambi hanno fatto il viaggio di ritorno dalla Romania. La situazione è monitorata dagli uffici Comunali, Asl, Carabinieri e Polizia di Stato. Si invita ad osservare le regole di distanziamento e l’uso della mascherina. Si procederà anche ad ulteriori tamponi in via del tutto precauzionale. La situazione è sotto controllo”.

Quindi la comunicazione dell’Azienda Sanitaria Locale che parla di caso emerso dai 76 tamponi effettuati sui familiari e i contatti della 32enne asintomatica. E ribadisce l’attenzione tesa a contenere l’infezione.

Dunque, sono 13, adesso i casi di coronavirus in Irpinia provenienti da questa seconda ondata.

Gli altri 11 sono collocati a Rotondi, dove sono stati riscontrati 2 residenti affetti dal covid, Santa Lucia di Serino 6 e San Michele di Serino 3. Questi ultimi 9 fanno parte dello stesso cluster sviluppatosi da un 69enne venezuelano ricoverato al reparto di Anestesia e Rianimazione del “Moscati” e già intubato da sabato. Proprio alla città ospedaliera, dove ha riaperto la Palazzina Alpi dedicata solo ai pazienti che hanno contratto il virus, come pure al “Landolfi” di Solofra, in questi primi giorni di recrudescenza dell’infezione si è registrata nuovamente l’assenza di percorsi protetti e protocolli di sicurezza di fronte a casi potenzialmente sospetti che poi si sono rivelati positivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com