breaking news

Benevento| Orari movida, il Comitato “Centro Storico”: “Scelta che non tiene conto delle esigenze dei cittadini”

Benevento| Orari movida, il Comitato “Centro Storico”: “Scelta che non tiene conto delle esigenze dei cittadini”

1 Agosto 2020 | by redazione Labtv
Benevento| Orari movida, il Comitato “Centro Storico”: “Scelta che non tiene conto delle esigenze dei cittadini”
Attualità
0

Sulla vicenda movida a Benevento e l’ordinanza sindacale (leggi qui) si è espresso il Comitato di Quartiere Centro Storico attraverso una nota stampa. “Disporre la chiusura dei locali, stabilendola fino alle 3 del mattino, anche la domenica, risulta essere scelta che non tiene conto delle esigenze dei cittadini che abitano nel Quartiere. Redigeremo una dura nota al Comune ed al Prefetto” dicono i residenti capeggiati dal presidente Luigi Marino. Di seguito il testo della nota

“Abbiamo appreso della nuova ordinanza sulla chiusura dei locali. Ovviamente, non condividiamo il metodo con il quale è stata assunta e nemmeno i suoi contenuti. Sembra che l’amministrazione sia andata anche oltre i desideri di alcuni esercenti. Inoltre, pur essendo stati citati, nella prima ordinanza, quale Comitato di Quartiere portatore di interessi specifici, non siamo stati invitati all’incontro tenutosi al Comune. La nostra posizione, fortunatamente, si evince dalle numerose note protocollate presso l’ente territoriale.
Disporre la chiusura dei locali, stabilendola fino alle 3 del mattino, anche la domenica, risulta essere scelta che non tiene conto delle esigenze dei cittadini che abitano nel Quartiere. Redigeremo una dura nota al Comune ed al Prefetto. Non demordiamo dalle giuste richieste avanzate ed andremo avanti affinché l’amministrazione tuteli gli interessi di tutti, operando un bilanciamento che sia giusto e rispettoso della Costituzione e delle Leggi! Abbiamo assistito ad una immotivata escalation di ordinanze, non sorretta da valide motivazioni, in netto contrasto con la normativa emergenziale, che, in meno di una settimana, ha portato gli orari di chiusura dalla mezzanotte alle due di notte, fino a giungere alle tre, anche di domenica. Quale ne è la motivazione? Di questo e di altro, chiederemo conto al Comune ed al Prefetto mediante formali atti di diffida”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com