breaking news

Scuola: le reazioni alla “ricetta” Draghi

Scuola: le reazioni alla “ricetta” Draghi

9 Febbraio 2021 | by Maresa Calzone
Scuola: le reazioni alla “ricetta” Draghi
Attualità
0

Dopo il secondo incontro con i partiti, il premier incaricato Draghi, indica le priorità su cui agire. Si paventa un allungamento del calendario scolastico ipotizzato anche agli inizi di luglio. Inoltre per evitare un numero eccessivo di supplenti a settembre,è necessario sbloccare i concorsi per docenti.In sintesi questi i due nodi scuola da sciogliere, per il neo premier, secondo il quale, di scuola vera se ne è fatta davvero poca,considerando la quarantena, la DAD,gli orari ridotti per evitare assembramenti nei mezzi di trasporto.
L’idea di spalmare le lezioni fino alla prossima estate non piace però a molti docenti,probabilmente neanche agli studenti e di sicuro non è ben vista dai sindacati.
Immediate le reazioni del primo cittadino Mastella, che su fb non si risparmia “Vi ricordate quando proposi il recupero dell’anno scolastico fino a luglio? Tutti a darmi addosso… ora lo ha proposto Draghi, cosa diranno i critici ?” scrive il sindaco ritornato sull’argomento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com