breaking news

Avellino| Strage bus, Bruno: «Ritrovammo 36 salme»

Avellino| Strage bus, Bruno: «Ritrovammo 36 salme»

9 Novembre 2016 | by redazione Labtv
Avellino| Strage bus, Bruno: «Ritrovammo 36 salme»
Cronaca
0

AVELLINO – Al via la terza udienza del processo riguardante la strage del bus precipitato sull’autostrada A 16 nel 2013. Questa mattina al tribunale di Avellino sono stati chiamati a depositare i primi teste.

Si parte con il soprintendente della Polizia stradale Carlo Alessandro Zadra che ha precisato il suo arrivo sul luogo della strage una settimana dopo. «La mia perizia tecnica – spiega-, è stata ricostruita sulla base dei sopralluoghi dei colleghi». Ad ogni modo la sua deposizione è stata osteggiata dalla difesa sostenendo «che tale perizia era intrinseca di giudizi di merito» e «non oggettiva». Tuttavia il giudice Luigi Buono ha permesso la deposizione come teste, ma non come consulente impedendo la proiezione di un filmato 3d.

Il Pm Del Bene continua ascoltando la testimonianza del comandante della sottostazione di Polizia stradale Avellino Ovest Oreste Bruno che ha ricostruito tecnicamente i momenti tragici dell’incidente. «L’autobus ha presentato un’anomalia al Km 33 e 400 e abbiamo rinvenuto il giunto cardanico (cioè un perno che consente la frenata e il controllo del veicolo, ndr.) al Km 33 e 650» afferma. Bruno continua sostenendo che tale pezzo metallico «coincideva perfettamente con l’asse del bus». Ancora continua ricordando il ritrovamento di 36 salme.

La prossima udienza in programma il  29 novembre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com