breaking news

Benevento| “Provincia sicura”, denunce e contrasto ai furti

Benevento| “Provincia sicura”, denunce e contrasto ai furti

18 Febbraio 2017 | by redazione Labtv
Benevento| “Provincia sicura”, denunce e contrasto ai furti
Cronaca
0

 

BENEVENTO – Nei giorni scorsi, la Questura di Benevento, a seguito dei recenti episodi di furti in abitazione registrati nei comuni di Paupisi e in Contrada Piano Cappelle in Benevento, ha predisposto una immediata azione di contrasto, rendendo operativo nelle zone colpite e nei comuni di Guardia Sanframondi e Castelvenere, il progetto “Provincia Sicura”. In queste località, come negli altri centri precedentemente interessati dalle attività straordinarie di controllo, equipaggi della Squadra Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine hanno presidiato il territorio assicurando una intensificazione della vigilanza nelle zone più isolate ove le abitazioni costituiscono un bersaglio più facile per i malintenzionati.

Personale della Squadra Mobile, a bordo di auto civetta, ha effettuato controlli dinamici su auto e persone sospette, in particolare di nazionalità straniera, appostandosi nelle strade secondarie di collegamento con i comuni limitrofi utilizzate per raggiungere i luoghi prescelti eludendo in tal modo i controlli.

Grazie a tale attività, la Squadra Volanti, nella giornata di giovedì, è intervenuta tempestivamente interrompendo un furto in atto. In tale contesto, durante le ricerche dei ladri che si erano dati alla fuga per l’intervento delle pattuglie, è stato bloccato un veicolo privo di copertura assicurativa, sottoposto poi a sequestro, con a bordo tre persone provenienti da Napoli con precedenti specifici per furto. Sui relativi occupanti, la Squadra Mobile sta svolgendo accurati approfondimenti, al fine di verificare il loro coinvolgimento nell’azione criminosa.

Nella giornata di venerdì, la Squadra Volanti sorprendeva un cittadino di nazionalità romena mentre stava per entrare furtivamente in un portone di uno stabile, dopo essere uscito con passo repentino da un altro condominio. A seguito di perquisizione personale, si rinveniva nella tasca dei suoi pantaloni una chiave alterata, solitamente utilizzata per entrare negli appartamenti senza produrre forzatura della serrature, del cui possesso non riusciva a fornire alcuna spiegazione. Il romeno, con precedenti specifici per furto, ricettazione ed insolvenza fraudolenta, è stato deferito all’autorità giudiziaria per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli e allontanato dalla provincia, dopo la notifica di un foglio di via obbligatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com