breaking news

Violenza di genere: inaugurata la mostra “Come eri vestita?” a Guardia Sanframondi

Violenza di genere: inaugurata la mostra “Come eri vestita?” a Guardia Sanframondi

22 Novembre 2021 | by Redazione Bn
Violenza di genere: inaugurata la mostra “Come eri vestita?” a Guardia Sanframondi
Cultura
0
Condividi

Si è inaugurata ieri la mostra “Come eri vestita” a Guardia Sanframondi, presso la prestigiosa Ave Gratia Plena. Presenti il vice sindaco, Carlo Falato e l’assessora alle politiche sociali Angela Garofano, del Comune di Guardia Sanframondi, Maria Carmela Cicchiello, Avvocata Exit Strategy, Mafalda Garzone psicologa, referente violenza di genere della Cooperativa Socialab76 e Alda Parrella presidente  dell’associazione di promozione sociale Exit Strategy.

Interessante confronto in occasione della prossima giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, 25 novembre. Si è affrontato il tema violenza di genere, della vittimizzazione primaria e secondaria, della drammatica persistenza di pregiudizi culturali e stereotipi sessisti nelle aule dei tribunali, nella rappresentazione dei media, nel più ampio contesto sociale del ruolo delle istituzioni, della responsabilità delle cittadine e dei cittadini ad informarsi e approfondire il problema, del riconoscimento dell’autonomia dei Centri antiviolenza e dell’importanza delle Case Rifugio.

Alla lettura delle storie raccolte dall’associazione Exit Strategy nel libro “Tutte diverse, Tutte uguali” c’è stata l’attrice, regista Linda Ocone che con la sua voce e maestria ha dato vita e forma alle storie delle donne che in qualche modo hanno attraversato lo sportello dell’associazione.

L’evento è stato organizzato da Exit Strategy, in collaborazione con il patrocinio del Comune di Guardia Sanframondi, su concessione di Libere Sinergie di Milano

Presentata anche  la videoinstallazione “Dismissioni” di Giuliana Ippolito e Maria Francesca Ocone che interroga la dimensione sospesa di ciò che è stato dismesso e che occupa uno spazio mentale, emotivo e fisico, una riflessione sulla possibilità e sulla dimensione collettiva della cura. Annunciato anche il concorso fotografico ROSSO D’AMORE NON DI VIOLENZA a cura dell’A.P.S. Nuovo Laboratorio Teatrale di Guardia Sanframondi con scadenza prevista il prossimo 22 gennaio.

La mostra è aperta fino al 27 novembre e durante questa settimana saranno coinvolti anche gli studenti dell’Istituto Galilei Vetrone e le associazione del territorio. Per il 27 novembre è previsto un workshop di autodifesa  a cura di USACLI e un workshop sul grounding a cura di Caterina Baldino. Per info e prenotazione +39 329 2484100 e +39 389 4410232.

L’installazione della mostra è un modo per soffermarsi a riflettere sull’importanza di approfondire e di conoscere la matrice della violenza di genere: gli stereotipi e pregiudizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com