breaking news

Il sindaco Tangredi scrive a De Luca: «Disparità di trattamento sui fondi Poc»

Il sindaco Tangredi scrive a De Luca: «Disparità di trattamento sui fondi Poc»

7 Settembre 2016 | by redazione Labtv
Il sindaco Tangredi scrive a De Luca: «Disparità di trattamento sui fondi Poc»
Politica
0

CERVINARA – Amarezza da parte dell’amministrazione comunale sul mancato finanziamento della Sagra della Castagna. Tanto da scrivere al Presidente della Regione Vincenzo De Luca. La lettera è a firma del sindaco Filuccio Tangredi e del consigliere delegato alla cultura e alla progettazione europea, Raffaella Cioffi.

«Siamo costretti nostro malgrado a far rilevare una disparità di trattamento nella distribuzione dei fondi Poc che mortifica la comunità di Cervinara, che al pari degli altri ha diritto a promuovere il proprio territorio sia a livello turistico che culturale.

Le risorse – continua la missiva – sappiamo sono scarse, ma non sarebbe stato il caso di distribuire i fondi in maniera più equa cercando di finanziare tutti i comuni richiedenti o comunque la maggior parte di essi, invece di viceversa finanziare all’incirca 1/3 degli stessi?

Il progetto presentato dal comune di Cervinara si inserisce nell’ambito delle misure “POC 2014-2020, linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura. DGR N. 281 DEL 14/06/2016 – POC CAMPANIA 2014/2020; in particolare nel nostro caso il progetto chiedeva la valorizzazione della nostra tradizionale “sagra della castagna” accompagnata da percorsi turistici e culturali e l’incentivazione dunque di un prodotto che è alla base dell’economia locale, tutto dunque in perfetta conformità a quanto previsto dal bando.

Ci saremmo aspettati, Presidente, una sensibilità particolare da parte della Regione, in considerazione della forte crisi che sta attraversando la filiera economica del nostro prodotto tipico, tenuto conto dell’emergenza “cinipide” che sta flagellando i nostri castagni.

E invece – incalza -, per la scelta dei progetti, è stata fatta una prima graduatoria in poche ore il giorno 8 Agosto 2016 in fretta e furia senza valutare a nostro avviso la bontà dei progetti, poi successivamente si parla di scorrimento della graduatoria, io penso che tutti i cittadini abbiano gli stessi diritti, anche quelli che non hanno Santi in Paradiso!

Come si fa a giudicare la bontà di un progetto e scartarne altri oppure ammetterli senza finanziamento? Quale il criterio adottato?

Di recente la nostra amministrazione ha presentato due progetti, uno già citato e l’altro inerente “i beni e le attività culturali per le annualità 2016/2017”, ma non abbiamo mai usufruito di fondi per le attività previste dal Poc. Di qui l’amarezza e l’impotenza, tenuto conto fra l’altro dell’impegno profuso e delle corse contro il tempo per predisporre la documentazione, per poi vedersi escludere con puntualità scientifica.

Ci rivolgiamo a lei Presidente – chiude – per verificare la nostra posizione, e se possibile dare risposta anche alla nostra comunità, Anche noi siamo cittadini della Campania!»

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com