breaking news

Benevento| Un partito due anime, la nuova stagione del PD sannita

Benevento| Un partito due anime, la nuova stagione del PD sannita

19 February 2019 | by Enzo Colarusso
Benevento| Un partito due anime, la nuova stagione del PD sannita
Politica
0

Provinciali o non provinciali ciò che sta accadendo in seno al Pd di Benevento è sintomatico di una palingenesi che si fa strada in modo prepotente e che avvia un dibattito interno da tempo auspicato e che ora sembra essere irreversibile. Due correnti interne; i decariani ancora egemoni, anche se la compilazione della lista alle provinciali ha manifestato più di una crepa e la coraggiosa decisione di Mino Mortaruolo di mettersi in gioco e al servizio della causa lo sta a dimostrare. L’ex segretario si espone in prima persona, l’attuale segretario Valentino fa un passo indietro ma lancia accuse al vetriolo alla parte opposta, rea di volere spaccare il partito. L’altra parte del cielo piddino sono gli “zingarettiani”, ultima dicitura per definire la sinistra interna con Raffaele Del Vecchio leader. “Siamo il PD che verrà”, dice l’ex vicesindaco di Benevento, ma è anche possibile che ciò che sarà avrà un aspetto diverso dal PD attuale. Del Vecchio apre a sinistra. “Non possiamo pensare di essere sufficienti a noi stessi”, dice, “l’apporto di Articolo Uno o Dema è essenziale per scoprire come intercettare quei consensi che si sono persi nei mille rivoli del voto di protesta” e allude ai tantI elettori finiti nel Movimento o addirittura nella Lega. E tuttavia l’obiettivo non dichiarato di Raffaele è quello di preparare al meglio le prossime Comunali, quelle del 2016 lo videro coprotagonista di una campagna elettorale assolutamente sconclusionata e mal gestita, tra ondivaghi posizionamenti e la mancanza di feeling con quella cittadinan za che gli voltò le spalle preferendogli Mastella.

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *