breaking news

Benevento| Crisi a meno nove, si fa strada l’ipotesi del non voto

Benevento| Crisi a meno nove, si fa strada l’ipotesi del non voto

14 Febbraio 2020 | by Enzo Colarusso
Benevento| Crisi a meno nove, si fa strada l’ipotesi del non voto
Politica
0

L’ipotesi ventilata oggi dalle colonne de “Il Mattino” riprende un filone che da queste tribune ha sempre trovato una sua cittadinanza periodica: un “pactum sceleris” col PD che potrebbe, il condizionale è quanto mai d’obbligo, concedere a Mastella di proseguire, con una maggioranza più ampia, fino a giugno 2021, come lo stesso De Luca va ripetendo: la prima volta fu proprio a Benevento rispondendo ad una domanda precisa della collega Diodato. Sempre che qualche “fattore esterno” non induca il Primo Cittadino a decidere di farla finita e confermare le dimissioni, senza però poi ricandidarsi. In assenza di tali evenienze è la questione politica a tenere banco. E l’impossibilità di creare un centrodestra con Mastella al centro, come avrebbe voluto Lui a causa dei “niet” della Lega, ecco che la soluzione della prosecuzione, s’altri nol niega” si presenta come più che plausibile. E se ci mettiamo che Mastella non ha troppe liste da impegnare, nonostante lo sforzo di Forza Italia, e quello che lui stesso si affretta a dichiarare, tutto questo potrebbe indurre a considerare la cosa anche conveniente. Il PD, intanto, si prerpara all’interpartitico di martedi considerando anche un’altra ipotesi: un Mastella debole ed emerginato potrebbe essere avversario battibile anche pescando in un serbatoio non particolarmente abbondante; in definitiva si potrebbe vincere anche con un rappresentante raccattato all’ultimo momento. Una soluzione rischiosa, però. In soldoni: il quadro che emerge, a 9 giorni dal 22 febbraio, presenta concorrenti tutti, più o meno, deboli, Mastella compreso, e la temerarietà del voto è pesantissima e grava sulle spalle di coloro che dovranno decidere, a partire da De Caro, e nessuno è in condizioni di assumersi tale enorme responsabilità. E tuttavia, Fratelli d’Italia, che ieri ha riunito l’assemblea cittadina, è dell’avviso che il voto anticipato sia un bene per la città.

Segue servizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com