breaking news

Benevento| Sondaggi ceppalonici

Benevento| Sondaggi ceppalonici

7 Luglio 2020 | by Enzo Colarusso
Benevento| Sondaggi ceppalonici
Politica
0

Sondaggi e sondaggi. La politica italiana è affetta, dall’avvento di Berlusconi in avanti, dalla sindrome demoscopica che quando è favorevole ha solide fondameta, quando non lo è è simile al pollo di Trilussa. L’indagine del Sole 24Ore, quotidiano di Confindustria, non si sottrae a questa regola ed anzi accende polemiche, quando disegna un Paese ampiamente diviso per qualità della vita e servizi resi al cittadino. Benevento, come le altre città del sud, appartiene sempre alla seconda parte della classifica, lotta per salvarsi tanto per capirsi. Questa volta i vox premiano il sindaco Mastella, lo portano ai vertici, e lo inducono ad anticipare quanto in molti, tra i suoi, non s’apettano: la sua riproposizione a Primo Cittadino. Mastella lo dice “coram populo”, come tante altre cose dette e poi ritratte, come le sue dimissioni, ma c’è da scommettere che la cosa lo ecciti particolarmente. Non perchè sappia fare il sindaco, che resta materia a lui ignota, ma perchè lo terrebbe in linea di galleggiamento per la sua vera ultima speranza: tornare in Parlamento e chiudere da vincitore una parabola politica di invidiabile successo, superiore forse alle sue reali capacità. Una velleità che la liquidità politica dei tempi attuali permette di coltivare. Il vettore si trova strada facendo e per lui rappresenta l’ultimo dei problemi. Potrà farlo perchè, in sostanza, non ha opposizione e per l’anno prossimo godrà, se non arrivano sconvolgimenti consistenti, del sostegno di un ampio schieramento di notabilato, parlare di partiti è parola grossa, che si siederà attorno ad un tavolo e con lui, rebus sic stantibus, si accorderà per il futuro quinquennio. Cui prodest, questo non si sa ma la strada sembra tracciata. Come la prenderanno gli epigoni? Male, molto male ma se il Ceppalonico e il Capataz decideranno così per loro non ci sarà nulla da fare o al massimo rassegnarsi ad attendere un ulteriore ultimo giro. Sarebbe però interessante sapere e capire come si comporteranno, quelli, dinanzi al cannibalismo di Mastella, se intenderanno restare cavalier serventi a vita oppure faranno valere da subito qualche preogativa. Quale? Impegnarsi poco, taluni sono già intenzionati a non scapicollarsi, per l’avventutra regionale. De Minico ma anche Picucci, per esempio, che ha Puzio candidato. Cosa farà? Proveremo a chiederglielo. Intanto torna a parlare Pasquale Viespoli che dalle tribune del programma Free Sport di Antonio Martone dice cose chiocce ma difficilermnte confutabili.

 

Segue servizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com