breaking news

Benevento| Mastelliani all’attacco: siamo determinanti per il centrosinistra

Benevento| Mastelliani all’attacco: siamo determinanti per il centrosinistra

18 Ottobre 2020 | by redazione
Benevento| Mastelliani all’attacco: siamo determinanti per il centrosinistra
Politica
0

Le grandi manovre in vista di Benevento 2021. Il Pd vive momenti densi di incertezza, ovvero se il modello delle Regionali sia o meno esportabile in provincia. Si da il caso che a Napoli e a Caserta, per non parlare di Salerno, la questione non si pone. Si pone invece a Benevento dove c’è Mastella e allora la cosa assume connotati complessi. Mastella, alleato di ferro di De Luca, incontra l’antagonismo della federazione locale che fa sapere che con Mastella non c’è trippa per gatti. La Pentarchia ribadisce, non sempre con toni aspri, che un connubio che bissi il modello di settembre è impensabile qui da noi. L’Asse De Pierro Del Vecchio è dialogante col sindaco e in continuo contatto con il PD regionale, i cui emissari sono attesi in città per cominciare a ragionare sul da farsi. Da Corso Garibaldi non danno troppo peso all’attivismo di chi vorrebbe il negoziato col Ceppalonico; per la verità sono dell’avviso che Napoli dia scarsa importanza ad un alleanza con Mastella e che Roma, alla fine, farà giustizia delle contumelie campane ordinando una linea che sposi orientamenti più vicini ad un accordo col 5Stelle. Sono dell’avviso, anche, che De Luca sia prudente e non voglia un braccio di ferro con il Nazzareno e che non si faccia scrupolo di scaricare Mastella dopo l’amarcord delle Regionali. Opinano, i pentarchi, che solo un passo indietro di Mastella da candidato sindaco ed un ingresso di Noi Campani nello schieramento del centrosinistra possa mutare gli scenari. Che, alla fine, è quello che da queste tribune andiamo ipotizzando e che non appare così surreale. La questione, al quel punto, sarà la scelta di un soggetto che stia bene al Giano Bifronte De Caro-Mastella e già è aperto il totonomi. Intanto, di fronte al bailamme di queste ore e ai motori che già cominciano a rombare, Noi Campani fa sapere, per bocca del segretario provinciale Chiusolo che Mastella “è il più forte del lotto” e “chi pensa di proporre alleanze arlecchine destra-sinistra per giocarsi la partita in Città ha poco spazio”. Per i dirigenti provinciali e cittadini di Noi Campani “è necessario agire lealmente tra forze della coalizione che guida la Regione. In ogni caso, così come già si è verificato a Caivano, dove la nostra lista è stata determinante per la vittoria della coalizione con Pd e 5Stelle, anche a Caserta e Napoli le nostre liste per le future elezioni amministrative saranno determinanti per la vittoria o la sconfitta del centrosinistra”. E poi: “non si può essere buoni per vincere a Caserta e Napoli e vituperati a Benevento”. Mastella mostra i muscoli. Le contumelie locali lo annoiano anche perché il covid gli impone di dover “guidare il suo popolo” e allora chi ha la forza di ribaltarlo si faccia avanti e mostri di poterlo fare o taccia per sempre. Non c’è dubbio che la vittoria, inequivocabile ma non proprio sannita, delle Regionali abbia ancor di più corroborato il sindaco di Benevento e sembra di rivivere i fasti dell’Udeur e per certi aspetti la nota mastelliana appare ammantata di un certo sapore nostalgico per quel “peso specifico” che negli anni ruggenti teneva su governi traballanti. Specie quando lancia messaggi chiari a Zingaretti. “È ovvio che se ci dovessero essere mani libere per le alleanze, ci riterremo liberi anche sul piano parlamentare, dove, in particolare al Senato, la nostra presenza può essere determinante per il governo Conte”. Più chiaro di così…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com