breaking news

Restyling stazione centrale, Fausto Pepe a Mastella: “come sempre non sa di cosa parla”

Restyling stazione centrale, Fausto Pepe a Mastella: “come sempre non sa di cosa parla”

2 Agosto 2021 | by Enzo Colarusso
Restyling stazione centrale, Fausto Pepe a Mastella: “come sempre non sa di cosa parla”
Politica
0
La polemica politica si sposta sulla stazione centrale, il cui restyling operato dalla giunta Pepe è stato elogiato ma anche criticato nel corso di questi anni. Mastella è intervenuto sulla questione criticando l’attuale conformazione che giudica essere “poco accogliente e funzionale”. “Gli interventi passati, invece di migliorarla, l’hanno peggiorata, rendendo più difficile non solo la circolazione dei veicoli, ma addirittura anche quella dei pedoni”. Poi assicura. “Presto però anche questa condizione sarà sanata grazie ai 25 milioni di euro che abbiamo intercettato per riqualificarla. Nel febbraio del 2020, infatti, il Comune ha sottoscritto un protocollo con Rfi (Rete Ferrovie dello Stato) e Regione Campania per fare della stazione di Benevento un nuovo hub urbano della mobilità.
Sarà una sorta di manifesto della città e sarà funzionale e accogliente”. Risponde Fausto Pepe dalle colonne di fb. “Come al solito Mastella non sa di cosa parla, è come se non avesse mai vissuto a Benevento. La “forma urbana” attuale di Piazza Colonna è nata per dare dignità, con una grande area pedonale, proprio alla bellissima stazione centrale di Benevento. Prima di quell’intervento esisteva un piccolo marciapiede appena fuori la stazione e subito la strada. I pedoni non avevano nemmeno il tempo di scendere dal treno che si trovavano nel traffico. Il progetto che invece si “vende” Mastella, è di Ferrovie Italiane, e fa parte del più ampio progetto di Alta Velicità, attribuibile al lavoro della classe parlamentare beneventana degli ultimi 20 anni. Insomma Mastella è bravo a creare confusione e a parlar male degli altri, tipico atteggiamento provinciale, ma fortunatamente per Benevento, in passato c’è chi ha davvero lavorato per questa città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com