breaking news

Superbonus centri storici, Di Maria: sostegno ai piccoli borghi

Superbonus centri storici, Di Maria: sostegno ai piccoli borghi

8 Novembre 2021 | by Enzo Colarusso
Superbonus centri storici, Di Maria: sostegno ai piccoli borghi
Politica
0
Condividi

Il Presidente della Provincia di Benevento Antonio Di Maria ha presieduto una riunione finalizzata ad utilizzare le risorse del Superbonus nei Centri storici dei piccoli borghi, metterli in sicurezza e realizzare programmi per il recupero di case abbandonate anche utilizzando quali alberghi diffusi.  Alla riunione hanno partecipato numerosi amministratori comunali interessati ad iniziative finalizzate, in questo momento storico, ad intercettare il rinnovato interesse che si coglie soprattutto da parte dei giovani verso le aree meno popolate quali sono appunto i piccoli borghi delle aree interne. L’iniziativa, ha sottolineato il Presidente Di Maria nell’introdurre i lavori, nasce nel contesto degli sforzi che un gran numero di Amministratori comunali ed anche illuminati imprenditori stanno ponendo in essere per salvare dallo spopolamento e dall’abbandono i piccoli centri.  Si tratta di un problema che, come è stato calcolato, investe oltre cinquemila degli ottomila Comuni italiani.«E’ necessario che tutti gli Amministratori pubblici e le persone di buona volontà si diano da fare perché il nostro Paese non rinunci lasciando cadere nell’oblio e nell’abbandono un così gran numero dei borghi delle aree collinari e montane», ha dichiarato Di Maria. «Il fenomeno che travaglia il cuore stesso dell’Italia, ha proseguito il Presidente della Provincia di Benevento e Sindaco di Santa Croce del Sannio, è sempre più allarmante e le risposte da parte delle Istituzioni centrali e regionali non possono essere ulteriormente rinviate. Per quanto ci riguarda comunque, quali Amministratori pubblici dei piccoli centri, non lasceremo nulla di intentato per salvare i nostri piccoli Comuni. Per questo, stiamo studiando forme anche innovative per finanziare progetti che possano salvare un patrimonio edilizio privato, storico e prestigioso, oggi abbandonato a se stesso riportandolo a nuova vita e capace di cogliere nuove opportunità con nuove funzioni».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com