breaking news

Parco Santo Spirito riapre per la gara dell’Avellino Rugby, si gioca a porte chiuse

Parco Santo Spirito riapre per la gara dell’Avellino Rugby, si gioca a porte chiuse

1 Febbraio 2020 | by Redazione Av
Parco Santo Spirito riapre per la gara dell’Avellino Rugby, si gioca a porte chiuse
Altri sport
0

Finalmente l’Avellino Rugby tornare a calcare l’erba del Manganelli, da dove mancavano dal 27 ottobre 2019, quando disputarono la loro prima ed unica gara casalinga contro l’Amatori Angri. Le forti piogge che si abbatterono sul capoluogo irpino nei giorni a seguire, oltre a provocare tre enormi voragini all’interno del tappeto di gioco, fecero franare gli argini adiacenti al torrente Fenestrelle. Situazione che comportò la decisione di chiudere l’intero polmone verde della città. Grazie alla pazienza ed al sacrificio del sodalizio caro al Presidente Roca, le buche all’interno del campo sono state per così dire riparate, i lavori per riqualificare il torrente sono iniziati, ma prima giungano a termine ci vorrà ancora del tempo. Per questo, grazie soprattutto all’impegno di mister Mernone e al buon senso del Responsabile dell’Ufficio Gestione e Manutenzione Impianti Sportivi, il geometra Vittorio Colasante, oltre che del capo dei Vigili Urbani, il Comandante Michele Arvonio, l’Avellino Rugby ha ottenuto il permesso di disputare il match in programma domani, a porte chiuse, ovvero alla presenza dei soli tecnici, giocatori e tesserati riportati nel referto ufficiale di gara. Quindi dopo soli sette giorni, gli irpini ed i salernitani si affronteranno nuovamente, in quella che sarà il recupero della quarta giornata del girone di andata di serie C, raggruppamento campano calabrese che si doveva disputare il 17 novembre 2019, rinviata a data da destinarsi per l’impraticabilità del terreno di gioco di Telese Terme dove gli avellinesi avevano deciso di giocare l’incontro. La gara sarà diretta dal fischietto napoletano Daniele Ambrosio. Balsamo&company dopo la buona prova di domenica scorsa, proveranno sicuramente ad impensierire i più quotati avversari che ora occupano il terzo posto della graduatoria con due gare ancora da recuperare, i segnali incoraggianti visti al Vestuti lasciano ben sperare mister Mernone che ha recuperato qualche uomo che potrà impiegare nella contesa, ma sa benissimo che per giocare un brutto tiro all’ex direttore tecnico dei Due Principati: Maurizio Cascone (che collabora ora con i biancorossi coadiuvando i tecnci Andreau e Palumbo) ci vorrà un Avellino tutto cuore e grinta, pronto a combattere limitando al minimo indispensabile gli errori. Il calcio d’avvio è fissato alle 14.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com