breaking news

Taccone – Foscarini: tutto rimandato ? E spuntano i numeri dell’accordo con il Comune

Taccone – Foscarini: tutto rimandato ? E spuntano i numeri dell’accordo con il Comune

4 Giugno 2018 | by Alberto Tranfa
Taccone – Foscarini: tutto rimandato ? E spuntano i numeri dell’accordo con il Comune
Avellino Calcio
0

E la settimana della verità, o forse no. In casa Avellino tiene banco la vicenda allenatore con l’appuntamento decisivo tra Taccone e Foscarini fissato per giovedi, cosi come riportato dal dirigente avellinese nella conferenza stampa fiume di giovedi scorso e confermato dal tecnico veneto nell’amichevole ad Ariano Irpino. Pochi giorni, dunque, e il primo nodo dovrebbe essere sciolto. Il condizionale è d’obbligo: la questione allenatore, infatti, è legata alle vicende societarie e nonostante il diktat di Foscarini, non è da escludere uno slittamento di pochi giorni. Temporeggiare per chiudere la trattativa con una delle due cordate ad oggi interessate a rilevare l’Avellino. Escluse le soluzioni estere, in virtù della volontà di acquisire l’intero pacchetto azionario, pensiero non in linea con quello di Taccone, restano aperte due strade. La prima porta a Giovanni Lombardi, che si è fatto avanti per l’80% la seconda ha il nome di Gianpiero Samorì avvocato e imprenditore modenese tornato alla carica dopo che è fallito l’assalto al Modena. Un sogno l’ingesso in società di Gianandrea De Cesare, capo della Sidigas. Il 15 giugno il giorno per il dentro o fuori: entro quella data infatti andrà firmata la fideiussione da 800mila fondamentale per l’iscrizione da effettuaere entro il 30 giugno. In caso negativo, Taccone continuerà da solo l’avventura alla guida dell’Avellino. Ecco perchè il patron bianco-verde potrebbe chiedere al tecnico veneto uno slittamento di qualche giorno per la questione relativa alla panchina. Intanto, dopo la conferenza stampa di Schiavone, la società, tramite comunicato stampa, ha reso noti i dettagli dell’accordo tra l’Avellino e il Comune relativo ai canoni pregressi e ai lavori effettuati allo stadio Partenio-Lombardi. La compagine irpina dovrà versare nelle casse 811.500 euro di canoni pregressi non corrisposti fino a giugno 2017, oltre a quelli relativi alla stagione appena conclusasi. 523.300 euro la somma invece che il comune dovrà versare alla società irpina, ai quale andranno aggiunti altri 117.600 per il manto erboso del Partenio B, 50 mila per l’installazione dei tornelli e 60mila per il parcheggio ospiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com