breaking news

Avellino, oggi la ripresa: vicina la svolta societaria

Avellino, oggi la ripresa: vicina la svolta societaria

4 November 2019 | by Alberto Tranfa
Avellino, oggi la ripresa: vicina la svolta societaria
Avellino Calcio
0

Piove sul bagnato. E il riferimento non è alla situazione meteo che ieri ha flagellato gran parte dell’Irpinia, ma all’Avellino di Ezio Capuano. La formazione irpina è reduce dalla sconfitta per 3-1 nell’anticipo di sabato contro il Catanzaro, la seconda consecutiva con una compagine calabrese. Il tecnico di Pescopagano ritroverà i suoi uomini nel pomeriggio, quando riprenderanno gli allenamenti al “Partenio-Lombardi”. Dall’anticipo di sabato al posticipo del lunedi: l’Avellino infatti affronterà tra le mure amiche il Potenza nel “monday night” della 14esima giornata. Obiettivo: cambiare rotta perchè la zona rossa è sempre ad un passo con gli irpini distanziati di una sola lunghezza dalla Cavese, prima squadra dei play-out e avversaria dei lupi nei sedicesimi di finale della Coppa Italia. Ebbene si, questa sarà un’altra settimana dal doppio impegno: mercoledi sera appuntamento in contrada Zoccolari per un derby sulla carta dispendioso a livello fisico, ma che in pratica potrebbe diventare un punto di partenza per le prossime gare. Capuano dovrà fare ancora a meno di capitan Morero, mentre Illanes, uscito malconcio, non preoccupa. Inevitabile qualche cambio nell’undici titolare, ma l’intenzione è di ben figurare. Ma mercoledi sarà una giornata importante anche dal punto di vista societario. Entro quella giornata la società, nella persona di Dario Scalella, dovrà presentare il piano di rientro del debito al Tribunale di Avellino. Non solo, queste sono ore decisive anche sul fronte cessione.Le offerte ufficializzate sono due : l’Ap Green che fa capo ad Antonio De Sarlo e la cordata rappresentata dal direttore sportivo ex Casertana Nello Martone. Entrambe le proposte si fermano ad 1milione 100mila euro. Poco più alta, 1milione e 300mila euro, la terza offerta, ancora non formalizzata. Dietro ci sarebbe un gruppo di imprenditori casertani coadiuvati da un dottore irpino. La svolta è dietro l’angolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *