breaking news

Lepore: il mio ritiro? Non scherziamo. Pepe pronto alla corrida

Lepore: il mio ritiro? Non scherziamo. Pepe pronto alla corrida

25 February 2016 | by Anna Liguori
Lepore: il mio ritiro? Non scherziamo. Pepe pronto alla corrida
Politica
0

Cosimo Lepore non ha alcuna intenzione di ritirarsi dalla Primarie del Pd in scena il prossimo 6 marzo. A smentire la voce che si era diffusa in mattinata e traeva origine da un articolo apparso sul Sannio Quotidiano ci ha pensato lo stesso Lepore che ha sottolineato come proprio in questo momento sia necessario spingere sull’acceleratore e costruire una proposta alternativa a quella del candidato della maggioranza democratica Del Vecchio. Ritiri a parte, il clima si è fatto incandescente dopo la sortita del President di Umberto Del Basso De Caro contro gli antagonisti lealpepisti e in particolar modo nei confronti del leader di quell’area Fausto Pepe. A Pepe De Caro ha attribuito, in sostanza, il clima di tensione esistente all’interno del Pd, gli attribuisce quello scarso senso di partito che lo ha portato a non sostenere il suo vicesindaco e a preferirne altri e dulcis in fundo gli ha anche tolto la paternità dei fondi pubblici arrivati in città. Fausto è irritato. Impensabile che a questo punto della situazione possa farsi da parte. E non lo farà. Le dichiarazioni rese nelle ultime ore fanno capire come ormai i rapporti siano fortemente deteriorati e solo una prova di forza potrebbe aiutare a ricomporli ma su basi molto diverse da quelle attuali. In soldoni: Fausto dovrà non perdere le primarie, che non significa necessariamente vincerle. Basterà ricavarsi lo spazio vitale per sedersi attorno ad un tavolo e negoziare l’appoggio a Del Vecchio per le elezioni vere e proprie. Partendo dalla sua lista, che rappresenta la condicio sine qua non in mancanza della quale non c’è partita. Non è tempo per la diplomazia e per i pontieri, è il tempo del ventre a terra e della raccolta del voto capillare. Pepe lo sa perchè è un animale da campagna elettorale e lo sa anche Umberto che non gli è da meno. salta-de-caro

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *