breaking news

S. Martino, Patto civico: «Puc inutile senza un progetto valido e sostenibile»

S. Martino, Patto civico: «Puc inutile senza un progetto valido e sostenibile»

11 Marzo 2016 | by redazione Labtv
S. Martino, Patto civico: «Puc inutile senza un progetto valido e sostenibile»
Politica
0

Il Patto civico non fa mancare la sua opinione sull’evoluzione delle dinamiche sammartinesi. Come ogni giovedì l’assemblea si è riunita e diversi sono stati i punti affrontati. Soprattutto sulla base delle varie novità che, di giorno in giorno, a San Martino si palesano. Intanto in una nota congiunta ci fanno sapere che «stiamo entrando nel vivo della “competizione” politica, ognuno con i propri motivi, ognuno con i propri interessi. Gli incontri di questi giorni sono serviti per scambiarsi le proprie impressioni su come procedere e su cosa fare per il paese». La compagine vicina al consigliere di opposizione, Sergio D’Alessio, ritiene che «lo scopo nell’amministrare un Comune piccolo come il nostro, dovrebbe essere quello di fare qualche cosa che possa rimanere ed essere apprezzata non solo dai compaesani, ma soprattutto dalla nuova generazione futura che cresce, verso la quale dobbiamo fare tanto ed abbiamo degli obblighi».

«Lo scenario politico vede diverse fazioni (si parla di 4 filoni) ma se abbiamo tutti lo stesso scopo, quello del bene del paese, saranno i cittadini a scegliere e dovranno farlo valutando diversi fattori». A questo punto vengono tirati in ballo diversi punti ritenuti importanti tra cui «il programma (e chi lo propone dovrebbe essere il garante per poterlo attuare), i candidati (i soliti e non) e

le promesse (fatte in passato e non mantenute, rifatte oggi e le manterranno?». Non a caso viene tirato in ballo il Piano urbanistico comunale, cavallo di battaglia dell’amministrazione uscente, considerato «un foglio» che «se cambia colore a piacimento non avrà nessuna valenza senza un progetto valido e sostenibile e i tempi di realizzazione vanno oltre l’attuale legislazione».

«Oggi più che mai, bisogna valutare bene a chi dare il proprio voto perché ne va del proprio futuro e quello dei propri cari. Dare un voto sbagliato potrebbe veramente rendere difficile la ripresa e il proiettarsi avanti. Le cose da fare sono tante e noi del Patto civico siamo determinati al massimo a portarle a termine con l’aiuto di tutti i nostri compaesani». I militanti annunciano, inoltre, che «a breve saremo in piazza per ascoltare le idee e trovare persone motivate per lo sviluppo della nostra comunità». Infatti i militanti stanno pensando all’organizzazione di gazebo informativi da allestire lungo le strade del paese con lo scopo di informare la cittadinanza sulle varie iniziative da mettere in campo, ma soprattutto su ciò che è stato fatto e non. Inoltre è in procinto un’iniziativa pubblica di presentazione del gruppo e del proprio programma elettorale. Intanto le diplomazie sono al lavoro e le delegazioni stanno lavorando per eventuali accordi ed alleanze. Ad oggi sembra che nessuno molli la presa e, indipendentemente dai programmi, il nodo centrale di divisione tra le compagini è proprio quello del candidato sindaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com