breaking news

Benevento| Mastella, assests e qualità della vita. Di Dio: risultati non merito dell’Amministrazione

Benevento| Mastella, assests e qualità della vita. Di Dio: risultati non merito dell’Amministrazione

30 Novembre 2020 | by Enzo Colarusso
Benevento| Mastella, assests e qualità della vita. Di Dio: risultati non merito dell’Amministrazione
Politica
0

Mastella incamera l’assenso di Rosario Guerra che dopo 7 anni di anonimato politico ritorna agli allori della cronaca con l’adesione a Noi Campani. Il sindaco è ora teso ad organizzare il suo nascente partito di cui ha ambizioni di carattere ultraregionale, la volontà è quella di creare un mini Udeur che abbracci il Sud continentale. In questo scenario va a collocarsi anche la nomina a vicesegretario regionale di Guerino Gazzella che sarà affiancato da Luigi Bosco che sarà vicesegretario regionale vicario. Segretario regionale organizzativo Luigi Barone, segretario regionale dei giovani Raffaele Mosca, segretario regionale delle donne Adele Nigro. Insomma, è un momento di lavoro febbrile per il sindaco di Benevento che procede su due tavoli o forse sull’unico tavolo che lo interessi per davvero e cioè preparare al meglio l’appuntamento con le Amministrative allestendo una macchina di consensi che sappia fare il suo compito. Anche la chiosa sulla classifica della Qualità della Vita 2020 stilata da ItaliaOggi Sette-Università La Sapienza di Roma che pone Benevento al 33° posto, recuperando ben 42 posizioni rispetto al 2019 ed è prima assoluta tra le province del Mezzogiorno. Per Mastella “è’ un dato che ci inorgoglisce e che ci fa ben sperare per il futuro”, l’indagine fotografa Benevento e un Sannio, sulla qualità della vita, in netto miglioramento. L’obiettivo è fare sempre meglio e stiamo lavorando affinché il nostro territorio sia sempre più protagonista”. Per il consigliere di opposiozione e di Area Dem Italo Di Dio quella di Mastella è quasi “un’appropriazione indebita”.

Nel  frattempo i 5Stelle cominciano a parlare di programma elettorale propedeutico ad ogni ipotesi di alleanza che possa venire. “Le convergenze si trovano sui temi e soprattutto riportando al centro del progetto l’etica politica e non quella del viandante”, dicon o le consigliere Mollica e Farese. “Ogni tentativo maldestro di accreditarsi in questa discussione attraverso l’esibizione di presunte posizioni precostituite verrà puntualmente  stigmatizzato perché, ripetiamo, qualunque sia l’approdo finale deve seguire un percorso trasparente e condiviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com