breaking news

Boccalone, Di Dio: duro colpo alla rete di potere di Mastella

Boccalone, Di Dio: duro colpo alla rete di potere di Mastella

14 Aprile 2021 | by Enzo Colarusso
Boccalone, Di Dio: duro colpo alla rete di potere di Mastella
Politica
0

Il gruppo PD alla Provincia chiede le dimissioni del presidente Di Maria in conseguenza della decisione dell’Anac, l’autorità anticorruzione, di ritenere inconferibile il mandato dirigenziale di Nicola Boccalone dimessosi da direttore generale nella giornata di ieri. Durissimo il documento dem che parla senza mezzi termini di gestione incompetente ed illegittima del Presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria definita addirittura “dilettantesca”. Senza dubbio la vicenda riveste un ruolo anche politico.

L’approssimarsi dell’agone elettorale contribuisce fortemente ad alimentare la polemica. Il PD coinvolge l’intera “filiera” mastelliana, reputa che sia un duro colpo al sistema di potere del sindaco di Benevento. Di Maria è molto irritato. Si riserverà di vergare un comunicato ma per ora si limita a prendere atto. Nel frattempo i commenti attraversano l’arco politico e degradano verso Palazzo Mosti. Italo Di Dio, di Città Aperta, è dell’avviso che ci sia stata “grande superficialità nella nomina apparsa da subito incompatibile a causa della precedente funzione di Boccalone”. Per Italo Di Dio però, la censura nei confronti del presidente Di Maria abbraccia l’intera su gestione di potere della Provincia. Restano profonde perplessità, dice, su come il Presidente della Provincia ha gestito il “pacchetto nomine”, con altre evidenti forzature, come nel caso del CdA ASEA, tutte finalizzate a costruire una rete di sostegno elettorale a favore del Sindaco Mastella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com