breaking news

Benevento, il giorno di Caserta. Prime idee per il mercato in entrata

Benevento, il giorno di Caserta. Prime idee per il mercato in entrata

15 Giugno 2021 | by Domenico Passaro
Benevento, il giorno di Caserta. Prime idee per il mercato in entrata
Benevento Calcio
0

E’ il giorno di Fabio Caserta al Benevento. Il tecnico di Melito Porto di Salvo proprio ieri pomeriggio ha formalizzato la risoluzione del contratto dal Perugia ed in giornata ha siglato il nuovo accordo che lo legherà ai colori giallorossi almeno per le due prossime stagioni con un contratto che viaggerà a cifre quasi doppie rispetto a quelle che avrebbe percepito in Umbria. In queste settimane di attesa dell’operazione per l’allenatore, la dirigenza sannita aveva già gettato le prime basi per la prossima squadra con delle idee che saranno confrontate proprio in questi giorni. La priorità resta quella di alleggerire il monte ingaggi da salari cospicui come quelli di Glik e Ionita, mentre uno sforzo potrebbe esser fatto solo per Gianluca Lapadula, per il quale però le attenzioni rivolte sono molte. Tuia ha salutato, non sarà rinnovato il prestito di Gaich, mentre due proposte di rinnovi sono state avanzate ai rispettivi procuratori di Viola ed Hetemaj, ma al momento la distanza è molto ampia. Il diesse Foggia ha già sondato il terreno per alcuni profili che interessano per il mercato in entrata: Michael Folorunsho è una priorità, reduce dall’esperienza alla Reggina così come Rivas che, però, vede la Serie A. Potrebbero essere riallacciati i contatti anche per un giocatore che piace molto come Salim Diakite, terzino classe 2000 del Teramo che rappresenterebbe il profilo ideale per la corsia destra, in attesa di chiarire anche la posizione di Gaetano Letizia con Depaoli che ha già salutato. Ipotesi che andranno confrontate con le idee di gioco del tecnico, che qualche richiesta la porterà all’attenzione del club sannita per dei giocatori già allenati come Di Mariano, Calò e Garritano. Caserta, in realtà, stravede anche per Fabio Lucioni, che con il Lecce non ha ancora rinnovato, ma sarebbe complicato pensare ad un ritorno dell’ex capitano che, tuttavia, è rimasto legato al Sannio per ovvi motivi personali. Piace molto anche Francesco Forte (difficile), c’è stato un approccio anche con l’Empoli che ha mostrato interesse per Lapadula e potrebbe esser disposto a mettere sul piatto un vecchio pallino, Andrea La Mantia. Da valutare il futuro di Marco Sau, se dovesse partire il profilo per sostituirlo potrebbe essere quello di Manuel Pucciarelli, reduce da un’esperienza negli Emirati ma di proprietà del Chievo. Solo delle ipotesi al momento, che saranno approfondite proprio nei prossimi giorni dopo l’ufficialità di Caserta sulla panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com