breaking news

La reazione non arriva: il Benevento cade anche a Pisa. Terzo KO di fila per i giallorossi

La reazione non arriva: il Benevento cade anche a Pisa. Terzo KO di fila per i giallorossi

21 Novembre 2021 | by Domenico Passaro
La reazione non arriva: il Benevento cade anche a Pisa. Terzo KO di fila per i giallorossi
Benevento Calcio
0
Condividi

Altro che reazione. All’Arena Garibaldi altro non si ritrova che lo stesso Benevento lasciato prima della sosta. Le due settimane di riflessioni, di buone intenzioni e di speranze, alla fine la sentenza spetta sempre ai 90 minuti in campo. E il risultato di Pisa vede i nerazzurri massimizzare il gol di Cohen, fare bottino pieno e rifilare il terzo KO di fila alla squadra sannita. La squadra di D’Angelo, ridisegnata dal tecnico, non patisce le tre importanti assenze, specie quella del bomber Lucca, rimpiazzato da Cohen che, con un briciolo di fortuna, disegna proprio in avvio un arcobaleno che beffa il rientrane Paleari e consegna la vittoria che vale il secondo posto per i toscani.

Caserta ha provato a ridare qualche certezza, ripartendo dal 4-3-3 con il rientrante Improta e ritrovando Paleari tra i pali. Il portiere, non è proprio impeccabile in occasione del gol, certo che poi i compagni non è che abbiano fatto molto di più per invertire il trend di un match che ha vissuto solo di qualche folate, ma ben poche idee.

LA PARTITA – Gara subito in salita per i giallorossi che, in realtà, sembrano dare anche buoni segnali nell’approccio, ma a passare è il Pisa. Nerazzurri già avanti al settimo minuto con un po’ di fortuna, ma quel che basta per sbloccarla. Dalla trequarti Cohen disegna una traiettoria che beffa il portiere del Benevento, arcobaleno a scendere e pallone nel sette. Dalla postura sembrerebbe un cross errato dell’attaccante nerazzurro, con un briciolo di fortuna i padroni di casa vanno avanti. Al gol non reagisce subito il Benevento, la squadra giallorossa sembra disorientata, poi passata la mezzora uno sprazzo per liberare Ionita alla conclusione di prima, svirgola leggermente il moldavo che trova pronto Nicolas che sventa con un buon riflesso. Nella ripresa il piglio della squadra di Caserta sembra essere quello giusto, Insigne trova il giusto corridoio per Improta che col macino va sul primo palo, ben coperto ancora dall’estremo difensore del Pisa. Trascorsi dieci minuti del secondo tempo, Caserta non attende più e finalmente si gioca la carta Lapadula. Più con il cuore che con le idee il Benevento prova ad alzare il baricentro, il Pisa si difende bene e tiene botta. Nel finale, all’ultimo assalto, Improta gonfia anche la rete, ma il gol è viziato dalla posizione irregolare di Lapadula al momento dell’assist.

Terzo KO di fila per il Benevento che certifica la vera crisi, d’identità e risultati. La sosta non è bastata, si attendono segnali. Benevento cercasi.

Pisa (3-5-2): Nicolas; Caracciolo, Leverbe, Hermannsonn; Beruatto, Piccinini (80′ Di Quinzio), Marin, Gucher (71′ Mastinu), Birindelli (80′ Marsura); Masucci (61′ Sibilli), Cohen (80′ Cisco). A disposizione: Livieri, Dekic, Seck, Spina, Quaini, Curci, Panattoni. Allenatore: D’Angelo

Benevento (4-3-3): Paleari; Foulon (34′ Elia), Barba, Vogliacco, Letizia; Acampora, Calò (69′ Viviani), Ionita (55′ Lapadula); Improta, Sau (69′ Di Serio), Insigne. A disposizione:  Manfredini, Tello, Lapadula, Vokic, Moncini, Masciangelo, Talia, Pastina. Brignola. Allenatore: Caserta

Arbitro: Sig. Mariani di Aprilia

Marcatori: 7′ Cohen

Ammoniti: 9′ Insigne (B), 18′ Cohen (P), 53′ Letizia (B), 83′ Barba (B)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com