breaking news

Avellino, Ignoffo: “Teramo squadra temibile”. Ok per la fideiussione, si aspetta l’ufficialità

Avellino, Ignoffo: “Teramo squadra temibile”. Ok per la fideiussione, si aspetta l’ufficialità

6 September 2019 | by Alberto Tranfa
Avellino, Ignoffo: “Teramo squadra temibile”. Ok per la fideiussione, si aspetta l’ufficialità
Avellino Calcio
0

Alla vigilia di Avellino-Teramo in programma domani alle 20.45 al Partenio-Lombardi conferenza stampa del tecnico dei lupi Giovanni Ignoff. Fidejussione, avversario e il momento dei lupi: diversi le questioni affrontate dal trainer palermitano. Illanes, De Marco, Karic e saranno convocati “So che i giocatori sono disponibili e per me basta, io li porterò in ritiro. So che la fideiussione è stata presentata, aspettiamo solo l’ok definitivo, non so da cosa dipenda. Ho provato i nuovi anche nelle soluzioni tecnico-tattiche, continuerò a provarli ed entro stasera ci aspettiamo una risposta certa al 100%. Abbiamo provato soluzioni diverse visto che potrei avere altri giocatori a disposizione, domani in campo avrò già ben chiaro in mente chi giocherà ma al momento ho ancora in testa diversi ballottaggi, devo trovare la soluzione migliore. Out Alfageme per squalifica, ieri Celijak e Parisi non si sono allenati. Difficile ipotizzare l’11 titolare, perché come ha sottolineato Ignoffo diversi saranno i ballottaggi. Pretattica o verità non è dato saperlo, di sicuro l’Avellino affronterà una squadra temibile. “Cerchiamo di trovare soluzioni per poterlo mettere in difficoltà. E’ una squadra abbastanza alta e aggressiva che in ripartenza fa male. Noi dobbiamo avere comunque equilibrio in fase di possesso e non possesso. La prima cosa sarà non concedere ripartenze”.Dopo 23 giorni di allenamenti il tecnico bianco-verde traccia un primo bilancio: “La  squadra anche domenica ha dimostrato di essere in crescita, lavoriamo da 23 giorni ma le risposte sono state positive già a Vibo, abbiamo tenuto botta anche in dieci e ora mi aspetto un’ulteriore crescita sotto l’aspetto della tenuta, ci siamo quasi, manca la brillantezza ma ci vuole un po’ più di tempo per quello. Sono abituato, in passato, anche a vivere alla giornata, non era facile fare bilanci. Abbiamo passato una prima fase abbastanza positivamente ma c’è ancora da crescere, mi ritengo soddisfatto del percorso fin qui, ma aspiro a fare molto meglio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *