breaking news

Dopo l’alluvione si ripara.. il riparabile

Dopo l’alluvione si ripara.. il riparabile

14 Gennaio 2016 | by Anna Liguori
Dopo l’alluvione si ripara.. il riparabile
Attualità
0

Tre lavori di somma urgenza su strade provinciali dopo l’alluvione dello scorso mese di ottobre sono in avanzato stato di completamento.

Si tratta di opere provvisorie che non certo risolveranno in via definitiva i giganteschi problemi insorti sulla viabilità della Provincia, ma comunque consentiranno di superare le condizioni di isolamento o comunque di pesante difficoltà in cui sono venuti a trovarsi molti cittadini a causa della compromissione delle infrastrutture stradali.

Gli interventi, pari a circa 500mila Euro, sono tutti stati finanziati direttamente dalla Provincia ed, allo stato, costituiscono tecnicamente altrettanti “debiti fuori Bilancio” in quanto si attende che il Commissario straordinario per l’emergenza alluvione risarcisca l’Amministrazione. In parole più semplici, la pesante esposizione finanziaria della Provincia, per ora, è senza copertura.

L’intervento, del costo di € 165.886 ormai quasi del tutto ultimato, interessa una popolosa contrada di Casalduni, attraversata dalla Provinciale n. 94: come si ricorderà il torrente Malepara letteralmente sbriciolò un ponte imponendo la chiusura dell’arteria e costringendo gli abitanti della zona a giri lunghissimi per l’accesso alla viabilità statale e a quella a servizio dei centri vicini.

Una pista alternativa è stata realizzata a cura del Settore Infrastrutture della Provincia per sollevare dal gravissimo disagio i cittadini.

E’ in corso poi, sempre a cura dello stesso Settore Infrastrutture, un intervento per un importo di € 305.845,00 sulla ex Statale 625 collegante i Comuni di Circello, Reino, Castelpagano e Colle Sannita  a Morcone e Campolattaro. Com’è noto, la furia delle acque del Tammarecchia, affluente del Tammaro, si accanì contro uno dei piloni di un ponte sull’arteria da qualche tempo affidata alla Provincia. Anche qui fortissimi disagi per gli abitanti della zona che gravita sull’arteria. Da qualche giorno è aperto il cantiere dei lavori ed in queste ore è stata consegnata l’armatura in ferro necessaria per la messa in sicurezza del manufatto. Anche per questo tronco stradale i lavori sono in corso regolarmente e l’ingegnere Caruso ritiene che saranno rispettati i tempi di consegna.

Un ultimo intervento, per € 35.563,00 che viene ultimato proprio in queste ore, riguarda la provinciale n. 15 (ex Statale 88) a servizio della località Perrillo: poiché la strada era interessata da un movimento franoso in uno dei valloni,  i lavori hanno consentito la sua messa in sicurezza, impedendo quindi conseguenze negative i collegamenti nella zona delle colline beneventane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com