breaking news

Airola| Carcere,permesso premio a baby 18enne, Capece a Labtv: la legge lo prevede

Airola| Carcere,permesso premio a baby 18enne, Capece a Labtv: la legge lo prevede

13 September 2019 | by Anna Liguori
Airola| Carcere,permesso premio a baby 18enne, Capece a Labtv: la legge lo prevede
Attualità
0

Il caso del carcere penitenziario di Airola con il permesso al baby omicida del vigilante nel quartiere napoletano Chiaiano recluso nell’istituto penitenziario sannita. Un lasciapassare proprio per  la festa dei suoi 18 anni. Una concessione che però ha destato scalpore nella comunità airolana. A difendersi però è il sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria nella persona di Donato Capece segretario generale del Sindacato, attraverso una nota stampa, che si tutela e afferma che non bisogna trarre conclusioni affrettate prima dei doverosi accertamenti. “Noi confidiamo circa gli esiti delle ispezioni annunciate dal Ministero della Giustizia perché la Polizia penitenziaria, ad Airola come in ogni altro carcere italiano, non ha nulla da nascondere, opera con professionalità con i detenuti anche quando questi vanno in permesso premio”. Parole replicate anche a Labtv dallo stesso Capece.

Un istituto quello di Airola che è da diversi mesi al centro delle polemiche, tra di esse le vicende legate ai cellulari nelle celle, selfie tra detenuti, per non parlare di rivolte e risse. Il Sappe, nella nota,  difende i poliziotti che lavorano quotidianamente nel carcere: “la Polizia Penitenziaria, ad Airola a e negli oltre 200 penitenziari italiani per adulti e minori, è formata da persone che hanno valori radicati, un forte senso d’identità e d’orgoglio.”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *