breaking news

Benevento| Confsal: “legge n.179 del 30 Novembre 2017 (Disposizioni per la tutela del dipendente pubblico che segnali e/o denuncia illegittimità nella Pubblica Amministrazione) .!

Benevento| Confsal: “legge n.179 del 30 Novembre 2017 (Disposizioni per la tutela del dipendente pubblico che segnali e/o denuncia illegittimità nella Pubblica Amministrazione) .!

5 Marzo 2021 | by Redazione Bn
Benevento| Confsal: “legge n.179 del 30 Novembre 2017 (Disposizioni per la tutela del dipendente pubblico che segnali e/o denuncia illegittimità nella Pubblica Amministrazione) .!
Attualità
0
Riceviamo e pubblichiamo nota stampa Confsal:
La CONFSAL Funzioni Locali, rappresenta e osserva, che secondo la Legge n. 179 del 30 novembre 2017, che modifica l’art. 54 bis del Decreto Legislativo n. 165/2001 e s.m.i. – Pubblico Impiego (Disposizioni per la tutela del dipendente pubblico che segnali eventuali illegittimità nell’Ente pubblico di riferimento), il dipendente pubblico e/o Organizzazioni Sindacali, che venuta a conoscenza per motivi di lavoro, possano segnalare e/o denunciare al RPCT e  all’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione), all’A.G. ordinaria e contabile, eventuali illegittimità riscontrate nell’ambito del lavoro, lo stesso dipendente,”  NON PUO’ ESSERE SANZIONATO CON PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI, LICENZIAMENTO,  DEMANSIONAMENTO, TRASFERIMENTI ETC….., aventi effetti negativi , diretti e indiretti, sulle condizioni di lavoro determinati dalla segnalazione/denuncia ” .!
Altresì, al comma 3 dell’art. 1, Legge n. 179/2017, l’identità del segnalante, “ NON PUO’ ESSERE RIVELATA ED E’ COPERTA DAL SEGRETO NEI MODI E NEI LIMITI PREVISTI DALLA  LEGGE ” .!
Il ”  dipendente pubblico segnalante di un eventuale ” illegittimità ” che abbia riscontrato e/o venuto a conoscenza nella Pubblica Amministrazione e che sia stato licenziato per motivi della segnalazione e/o denuncia, è reintegrato nel posto di lavoro ai sensi dell’art. 2 del Decreto Legislativo n. 23,  del 04 marzo 2015 ” .!
Qualora venga accertata, nell’ambito dell’istruttoria condotta dall’ANAC, l’adozione di misure discriminatorie da parte della pubblica amministrazione di riferimento, fermi restando gli altri profili di responsabilità, l’ANAC applica le misure di sanzioni amministrative pecuniarie ai responsabili previste dalla vigente normativa .
La segnalazione “ è sottratta all’accesso previsto dagli artt. 22 e seguenti della Legge n. 241/90 e s.m.i.. (cfr art. 1, comma 4, Legge n. 179/2017) ” .
La CONFSAL Funzioni Locali, ” osserva e rappresenta, che la tutela del dipendente pubblico in questi casi che abbia l’incoraggiamento per denunciare  o segnalare alle preposte Autorità di vigilanza Anticorruzione eventuali illegittimità che si potessero ravvisare nella pubblica amministrazione, trovano oggi con la Legge n. 179/2017, anche con le linee guida dell’ANAC (Determina n. 6 del 28 aprile 2015), lo scopo preciso di proteggere la riservatezza del segnalante in ogni fase ” .
LA CONFSAL FUNZIONI LOCALI COME SEMPRE SARA’ A FIANCO DEI LAVORATORI E A TUTELA DEI LORO DIRITTI INVIOLABILI BENE TUTELATI DA LEGGI, CCNL E DAI TRATTATI DELL’UNIONE EUROPEA .!
Il Coordinamento Provinciale Federazione CONFSAL Funzioni Locali Benevento e provincia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com