breaking news

Piano di Corte, Soprintendenza: scoperta di gran pregio

Piano di Corte, Soprintendenza: scoperta di gran pregio

13 Maggio 2022 | by Enzo Colarusso
Piano di Corte, Soprintendenza: scoperta di gran pregio
Attualità
0
Condividi

Alla fine la Soprintendenza per i Beni Archeologici e Paesaggistici di Caserta e Benevento è arrivata a Piazza Piano di Corte. L’archeologo Foresta ha valutato, icto oculi, le vestigia riportate alla luce e iniziato a stilare una relazione che servirà ad integrare lo studio su quanto tornato alla luce nel quartiere dove, con moltissima probabilità, sorgeva il castro pretorio romano e poi il palatium longobardo. E’ presto per  emettere un giudizio esaustivo ma dalle prime ricostruzioni dovrebbe trattarsi di un muro di epoca altomedievale, finemente lavorato, e questo autorizza a pensare che si possa trattare di una parte di un edificio prestigioso, con materiali di epoca romana databili,  presumibilmente, al primo secolo dopo Cristo. Foresta ha parlato di ritrovamenti scollegati tra loro, vale a dire il muro longobardo e parti della prima pavimentazione della piazza, ma ha tenuto a sottolineare la straoridinarietà delle vestigia portate ala luce nell’ambito di una ricostruzione filologica della zona di Piazza Piano di Corte. Come da noi riportato nella giornata di ieri i lavori di rimodulazione della piazza potranno proseguire come da ruolino di marcia badando a ricoprire i reperti per preservarli e garantire maggiore serenità alla prosecuzione degli studi sul  materiale riportato in superficie.

 

Segue servizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *