breaking news

Fiom Cgil, Morsa: i lavoratori di Scaf e Nastamec discriminati con la Cassa integrazione da Covid-19

Fiom Cgil, Morsa: i lavoratori di Scaf e Nastamec discriminati con la Cassa integrazione da Covid-19

23 Giugno 2021 | by Redazione Av
Fiom Cgil, Morsa: i lavoratori di Scaf e Nastamec discriminati con la Cassa integrazione da Covid-19
Lavoro e Sindacati
0

Dal Segretario Generale della Fiom Cgil Avellino, Giuseppe Morsa, riceviamo e pubblichiamo le seguente nota sindacale.

Le aziende Scaf di Nusco e Nastamec di Montefredane utilizzano la Cassa da Covid 19 per discriminare i lavoratori iscritti alla Fiom utilizzando denaro pubblico. Infatti, l’operazione aziendale è stata quella di escludere dalla rotazione della cassa integrazione i lavoratori che, guarda caso, sono quelli iscritti alla Fiom CGIL , alcuni con oltre 10 anni di lavoro in quelle azienda.
Ci risulta che alla Scaf , nel contempo ci siano state delle nuove assunzioni, nel mentre il lavoratore Chirico Giovanni continua ad essere collocato a zero ore.
Da mesi abbiamo denunciato questa situazione rivolgendoci anche agli Enti di Controllo, ma le due azienda continuano imperterrite per la loro strada penalizzando i lavoratori coinvolti. A questo punto, chiediamo che gli stessi Enti intervengano in maniera celere nei confronti di queste aziende che utilizzano uno 2strumento universale e pubblico” come quello della Cassa Integrazione per Covid per discriminare i lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com