breaking news

Lutto per il Sannio segnato da tre tragedie

Lutto per il Sannio segnato da tre tragedie

2 Marzo 2021 | by Maresa Calzone
Lutto per il Sannio segnato da tre tragedie
Cronaca
0

Le chiamano coincidenze, morire allo stesso modo, nella stessa provincia, nello stesso giorno, e nello stesso tenore familiare, ma la traduzione esatta è: tragedia. E’ quello che è accaduto ieri a Benevento e Montesarchio, dove due uomini si sono tolti la vita impiccandosi nelle proprie case,in un giorno apparentemente ordinario,senza una evidente spiegazione. Due drammi familiari consumati nel giro di poche ore, due famiglie di medici straziate, la prima è quella del medico di 59 anni di Benevento che si è tolto la vita impiccandosi con un cavo elettrico, l’altra è quella di un noto cardiologo di Montesarchio che ha perso il proprio figlio, impiccato ad un albero. Benevento:  è appena passata l’ora di pranzo, quando la moglie di G.M. medico 59enne, gastroenterologo, trova nel bagno di casa,il corpo del marito ormai esanime. La donna chiama i soccorsi, arriva la squadra mobile, il 118, il medico Legale Emilio D’Oro, che ne attesta la morte, si tratta di suicidio. Un dramma inconcepibile, che non trova riscontro in nessuna spiegazione. La scena è simile a Montesarchio, dove nel pomeriggio a tremare dal dolore è la famiglia di E.V. il 47enne il cui corpo è stato scoperto nel giardino della villetta di Famiglia. Anche qui inutili i soccorsi, allertati dai familiari, dal padre cardiologo che avrebbe provato a rianimare il figlio ma senza esito.Nel giardino della villetta in via Santa Maria, si portano i Carabinieri della compagnia di Montesarchio, la gente è incredula, la comunità sconvolta. Due morti assurde, che ad oggi non hanno una spiegazione. Cosa abbia spinto queste due persone, stimate, benvolute e di buona famiglia a compiere il gesto più crudele verso se stesse, non è dato sapere, ma è umana la riflessione sul periodo storico che si sta vivendo, che conduce chiunque abbia grande sensibilità, a momenti dettati da sconforto e spesso depressione. Ma la giornata di ieri non ha risparmiato una terza morte improvvisa e misteriosa, quella di un 47enne di Benevento morto in casa dopo un malore.L’uomo qualche ora prima avrebbe avuto una lite accesa con un 32enne, i due sarebbero venuti alle mani nei pressi di un bar del Viale Principe di Napoli,poi anche grazie all’intervento di altre persone avrebbero messo fine al litigio. Nessun intervento delle forze dell’ordine, tutto torna alla normalità.Ma quando il 47enne O.M. Rientra in casa, in Contrada Santa Clementina, avverte un malore che non gli lascia scampo, forse un infarto. Il 32enne con il quale aveva litigato, appena appresa la sconvolgente notizia si è presentato spontaneamente in questura per raccontare l’accaduto, accompagnato dall’avvocato Antonio Leone. Sul giovane che ha voluto raccontare la dinamica dei fatti avvenuti prima, non pende nessun capo di accusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com