breaking news

Summonte| “Sentieri Mediterranei”: buona la prima, domani secondo appuntamento con Fiorenza Calogero

Summonte| “Sentieri Mediterranei”: buona la prima, domani secondo appuntamento con Fiorenza Calogero

1 Agosto 2020 | by redazione Labtv
Summonte| “Sentieri Mediterranei”: buona la prima, domani secondo appuntamento con Fiorenza Calogero
Cultura
0

Grande successo di pubblico e di critica ieri sera per l’avvio della kermesse con il concerto di Noreda Graves che con la sua straordinaria voce soul ha letteralmente incantato gli spettatori. Domani – domenica due agosto – il secondo appuntamento del cartellone della 21esima edizione del festival “Sentieri Mediterranei”, da anni punto di riferimento dell’estate irpin . La kermesse di Summonte è uno di più rilevanti degli appuntamenti turistici della Campania. “Felici di aver visto così tanta gente nel pieno rispetto di tutte le disposizioni anti Covid, perfino le ultime annunciate qualche ora prima dell’avvio della kermesse da parte del governatore De Luca”- ha commenato il sindaco Pasquale Giuditta che è anche ideatore e coordinatore dell’evento. “Nonostante il delicato periodo – ha continuato – ‘Sentieri mediterranei’ si conferma la punta di diamante del nostro territorio per i flussi turisti dedicati a natura, enagastronomia, cultura, arte e spettacolo”.

Domani, dunque, si parte alle ore 9 con l’escursione a cura dell’associazione Irpinia Trekking presso il santuario di Montevergine. Anche in questa occasione il punto di ritrovo è presso l’Info-point del comune (prenotazioni allo 0825.691191).

Nel pomeriggio alle ore 17 si rinnova l’appuntamento con le visite guidate nel borgo irpino con tappe presso la torre Angioina (Complesso Castellare e Museo Civico di Interesse regionale) e la Chiesa Madre San Nicola di Bari.

Alle 21 presso il concerto di Fiorenza Calogero dal titolo “NapulAnnùra”.

Amore immenso e viscerale per la canzone classica napoletana: “NapulAnnùra” è un rapporto che travolge i sensi e risveglia le antiche passioni di un popolo figlio della terra scura e del fuoco del Vesuvio. Tammorre e chitarre sono l’anima di un progetto musicale che “spoglia” l’anima di Napoli e la fanno vibrare come un’amante pronta al brivido dell’amore. È la voce di Fiorenza Calogero, l’Euterpe napoletana, che con “NapulAnnùra” riagita, come se volesse infuocarle con la lava che scorre nelle vene di Parthenope, le opere dei grandi autori: Carosone, Sergio Bruni, Angela Luce, Concetta Barra e Raffaele Viviani. Con lei in questa nuova avventura, come naviganti erranti in cerca dei suoni perfetti del profondo sud: Marcello Vitale (chitarra battente), Carmine Terracciano (chitarra napoletana), Vito Ranucci (sax soprano) e il percussionista Gabriele Borrelli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com