breaking news

Il dedalo del centrodestra: tutto fermo. Rosetta durissima con Viespoli

Il dedalo del centrodestra: tutto fermo. Rosetta durissima con Viespoli

30 Luglio 2021 | by Enzo Colarusso
Il dedalo del centrodestra: tutto fermo. Rosetta durissima con Viespoli
Politica
0

Prosegue a ritmo spedito  la “zarzuela” del centrodestra. Nonostante la defezione di Rosetta De Stasio, che non vuole significare uscita di scena, anzi, ma capacità di lettura dei fatti a mente più fredda, la situazione non appare meno fluida. Ieri Fratelli d’Italia ha tentato la sortita ma è arrivato un piccolo fuoco di sbarramento costituito dall’intervento di Valentino Grant che ha fatto appello all’unità e che verrà a Benevento il 4 agosto per cercare il negoziato giusto. Anche Forza Italia nazionale, attraverso Gasparri, ha fatto sapere che gli accordi tra gli azzurri locali e Mastella sono inaccettabili e richiesto una moratoria per tornare ad un tavolo di trattative. Da Napoli avrebbero risposto che il dado è ormai tratto e che Benevento rappresenta un caso a parte ma pare che tra Martusciello e Mastella ci sia stata una convergenza su Napoli. Rumors parlano di alcuni nomi depennati dalle liste mastelliane poco graditi a Martusciello, una sorta di scambio di cordialità che a Benevento ha portato agli accordi di cui stiamo parlando da giorni. Al tirar delle somme, Fratelli d’Italia o Benevento Capitale frena nella velleità di fare parte per se stessa e lo stesso post di Paolucci, diramato stanotte, è emblematico di una ulteriore fase di interlocuzione per trovare vie d’uscita valide. Nel frattempo prorompe Pasquale Viespoli che dalle colonne di Ottopagine risponde a Cristiano Vella parlando di categorie, tra chi si propone a Mastella prima oppure dopo e che vede in Moretti l’elemento di novità. Replica lapidaria Rosetta De Stasio che ricorda a Viespoli i fatti del 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com