breaking news

Ascoli – Benevento, Lab….Pagelle

Ascoli – Benevento, Lab….Pagelle

14 Maggio 2022 | by Gianluca Napolitano
Ascoli – Benevento, Lab….Pagelle
Benevento Calcio
0
Condividi

PALEARI: Risponde presente quando chiamato in causa nel primo tempo. Anche nella ripresa è sempre concentrato e poi la ciliegina arriva all’85’ sul colpo di testa di Dionisi. Saracinesca. VOTO: 7,5.

LETIZIA: Da un suo spunto in ripartenza nasce l’azione del goal che vale la qualificazione. Gara di sacrificio e prettamente difensiva, ma pienamente sufficiente. Esce per infortunio.  VOTO: 6,5.

GLIK: La gara si incanala su un ritmo compassato che si adatta alla perfezione alle sue caratteristiche. Gioca d’esperienza con senso della posizione. VOTO: 6,5.

BARBA: Come Glik gioca con cattiveria e determinazione sin dalle prime battute, pressa alto lasciando le briciole agli avversari. Una sicurezza. VOTO: 7.

MASCIANGELO: Rispolverato dopo tanta panchina, tiene bene la zona di competenza, poi la pennellata per la testa di Lapadula vale mezzo goal. Stringe i denti e riesce a tamponare in qualche modo gli avversari. VOTO: 7.

IONITA: Si vede poco in fase di impostazione, alza il pressing insieme ad Acampora. Al 30′ cicca la palla da buona posizione. Gara di solo contenimento, può e deve dare di più. VOTO: 6. 

CALO’: Schierato a sorpresa, nel primo tempo perde qualche pallone in mezzo al campo, becca il giallo ma riesce a gestirsi. Una gare senza infamia e senza lode. VOTO: 6.

ACAMPORA: Prende una brutta botta alla testa ad inizio partita ma tiene duro quasi fino al termine. Quado si innesca si nota che ha un passo di altra categoria. Stringe i denti termina stremato.  VOTO: 6,5.

TELLO: Anche lui si preoccupa soprattutto a contenere nella prima frazione, quando poi passa a centrocampo fa in pieno il suo dovere, conquistando diversi palloni e facendo ripartire con gamba la squadra. VOTO: 7.

LAPADULA: I gomiti volano alti nei suoi confronti, ma al 39′ con grande fiuto di testa insacca il goal qualificazione. Corre e si sacrifica come qualche mese fa. Ben tornato. VOTO: 7,5.

IMPROTA: Stesso discorso di Tello, arretra molto il suo raggio d’azione nel primo tempo. Sfrutta in parte gli enormi spazi a disposizione. Paga un momento  di forma e di spunto non favorevole, ma ci mette voglia fino alla fine. VOTO: 6.

SUBENTRANTI:

57′ ELIA PER IONITA: Entra bene in partita poi con l’uscita di Letizia si sacrifica in fase di contenimento. VOTO: 6,5.

81′ VOGLIACCO PER LETIZIA: Entra a blindare il vantaggio e fa il suo dovere. VOTO: 6.

89′ FOULON PER IMPROTA: S.V.

89′ PETRICCIONE PER ACAMPORA: S.V.

MISTER CASERTA: La gara ed il momento che stava vivendo non era certamente semplice da affrontare. Opta per una gara di contenimento con licenza al momento opportuno di fare male agli avversari. Fa sfogare i padroni di casa e poi il discusso Lapadula purga i marchigiani al momento opportuno. Spolvera alcuni calciatori un po’ a sorpresa ma il risultato finale gli da ragione. Si tiene i cambi fino alla fine per capire che strada poteva prendere la partita. Il gruppo è apparso compatto panchina compresa e questo è un buon viatico per le prossime gare. Stasera c’era bisogno di carattere e la squadra ha risposto, ora l’asticella si alza e ci sarà bisogno anche di qualità. Non era semplice affrontare la squadra più in forma dei play-off, ora testa al Pisa sicuramente con la mente più libera. VOTO: 7.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *