breaking news

Energa Olimpia Volley San Salvatore Telesino in Serie B1: la squadra telesina scrive la storia

Energa Olimpia Volley San Salvatore Telesino in Serie B1: la squadra telesina scrive la storia

28 Giugno 2021 | by redazione Labtv
Energa Olimpia Volley San Salvatore Telesino in Serie B1: la squadra telesina scrive la storia
Altri sport
0
L’Energa Olimpia Volley San Salvatore Telesino vola in paradiso. Le ragazze di coach Francesco Eliseo in una finale Play Off al cardiopalma, giocata tra le mura amiche del Palazzetto di via Cortopasso, hanno avuto ragione delle temibilissime toscane dell’Asd Liberi e Forti 1914 conquistando la storica promozione in Serie B1.
Una gara perfetta quella giocata dalle telesine che sono riuscite a ribaltare il risultato dell’andata (finì 3 a 1 in favore della formazione fiorentina) imponendosi 3 a 0 e vincendo poi il Golden Set.
Il giusto coronamento per un percorso costruito passo dopo passo, con fatica, non senza difficoltà e tanta programmazione. Il giusto premio per una società che circa cinquant’anni continua a crescere e migliorarsi e che oggi si ritaglia un ruolo particolare e di primo piano nel panorama nazionale del Volley.
La gara 
Coah Francesco Eliseo e il massimo dirigente Campanile lo avevano più volte detto sia nel post gara di Firenze che in settimana: daremo l’anima, lavoreremo duro per centrare l’obiettivo. Promessa mantenuta, perché Del Vaglio e compagne offrono una prestazione che rasenta la perfezione per attenzione, gioco, grinta e volontà.
Eliseo nel primo set schiera il sestetto base: Salamida e Lamparelli centrali, Sanguigni e Matrullo a schiacciare, Biscardi nel ruolo di opposto, Moretti nel ruolo di libero e Del Vaglio al palleggio. In panchina oltre al secondo allenatore Paolo Della Volpe anche Topa, Iodice e Romano pronte ad entrare a gara in corso.  L’aggressività delle padrone di casa mette subito in sofferenza le ospiti che non tentano una strenua difesa ma ogni tentativo viene stroncato dalle bordate delle attaccanti di casa ed il set si chiude agevolmente sul 25 a 14. Il secondo comincia sulla falsariga del primo fino al 23 – 15. Il break delle fiorentine manda un po’ in affanno l’Energa, il vantaggio si riduce e le ospiti riescono a portarsi sotto (23-20) mentre la gara va via faticosa ed avvincente con  scambi lunghi e recuperi da brivido: uno spot per il Volley. Ma si sa, quando il gioco si fa duro, l’Energa ha sempre dimostrato di saper reagire e mette giù punti pesantissimi e si aggiudica il set 25 a 20.
Il terzo set offre lo stesso copione: Energa Olimpia precisa e attenta in ricezione e ben piazzata muro e ospiti che cercano di reagire. Una gara accesa e giocata punto a punto nella parte centrale. La chiave del match è tutta in uno scambio – lunghissimo – sul punteggio di 18 a 16, le ospiti spingono, l’Energa chiude tutto e conquista poi il punto che da il via alla conquista del set che si chiude sul 25 a 21.
Pareggiati i conti, si va al Golden Set. Una nuova partita nella partita. Anche il Palazzetto che fino a quel momento era stato una bolgia si ammutolisce. L’Energa Olimpia va sotto dopo i primi scambi, ma le ragazze di Eliseo hanno la testa e le gambe per reagire. Si gioca punto a punto e sull’8 a 7 per le fiorentine c’è il cambio campo. Il pareggio delle padroni di casa è immediato e il sorpasso è il passo successivo. Il soldo viene tracciato definitivamente sull’13 a 11 con Matrullo che abbatte il muro ospite e regala il primo match point all’Olimpia che spreca. È qui che coach Eliseo chiama il time out e chiede a tutte l’ultimo sforzo, l’ultimo miglio da percorrere. L’Energa Olimpia attacca, le fiorentine si difendono con i denti ma è ancora Matrullo trovare il punto decisivo del 15 a 12 che spalanca al San Salvatore Telesino le porte dell’Olimpo.
La festa
Subito dopo è partita la festa che si è prolungata fino a notte fonda, cori bandiere festoni e fumogeni per suggellare con il giusto merito una stagione unica che è destinata a restare scolpita negli annali dello sport di San Salvatore Telesino.
Le interviste
Sprizza gioia da tutti i pori il presidente Antonio Campanile che a caldo dichiara: “È un momento bellissimo, che ci ripaga di tutti i sacrifici e gli sforzi compiuti. È la vittoria non solo della squadra ma di tutta la società e tutta la comunità di San Salvatore Telesino. Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto, una vittoria che è anche il frutto di un lavoro serio e attento che compiamo ogni giorno, di una programmazione seria che non lascia nulla al caso. È la vittoria di Michele che il Covid, purtroppo, ci ha portato via troppo presto e la dedichiamo a tutta la su famiglia. È la vittoria di tutto il Sannio che abbiamo rappresentato con passione. Grazie alle ragazze e allo staff, grazie a chi ci ha sostenuto: abbiamo fatto la storia”.
Gli fa eco il direttore sportivo Ernesto Avitabile: “Abbiamo scritto una pagina indelebile di storia per San Salvatore ma anche per tutto il volley sannita che è sempre più protagonista. Grazie a tutto lo staff e alle atlete, grazie al mister e al presidente e complimenti alle avversarie che non hanno mai mollato regalando a tutti uno spettacolo eccezionale. Ora ci riposiamo, festeggiamo e poi inizieremo a programmare il futuro”.
A chiudere, coach Francesco Eliseo: “Che bello vincere così, nonostante le difficoltà e le ferite che questo anno ci ha inflitto. Una su tutte, la scomparsa di Michele che ha lasciato un vuoto incolmabile e questa vittoria è per lui che da lassù avrà fatto sicuramente un gran tifo. Questa vittoria è per lui è la sua famiglia. Alle ragazze non posso che dire brave, hanno offerto una gara ed un prestazione perfetta e fatto una stagione incredibile. Complimenti alle avversarie che sono venute qui a giacersela. Voglio dedicare anche la vittoria a tutta la società e alla comunità di San Salvatore che non ci ha mai fatto mancare appoggio e sostegno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com